Agavhowa, Champions League, Home, News, Z.Gazzanet 16 Mar, 2017 @ 16:40

Raggi provoca: “Aguero ha visto poco la palla”

Andrea Raggi si esalta dopo la vittoria del Monaco contro il Manchester City e provoca Aguero come il migliore dei bomber

By Redazione

Raggi provoca: “Aguero ha visto poco la palla”

Quella di Andrea Raggi, difensore del Monaco da qualche stagione, sembra quasi una storia da favola o da libro Cuore. Il calciatore 32enne, che può giocare sia da centrale che da terzino, ha giocato in Italia fino al 2012 con le maglie di Carrarese, Empoli, Palermo, Sampdoria, Bologna e Bari, senza mai emergere in maniera convincente. Poi, cinque anni fa, l’approdo al Monaco di Claudio Ranieri, in Ligue 2. Una storia incredibilmente lunga e prolifica: a cinque stagioni di distanza, il Monaco è arrivato ai quarti di finale della Champions League, ribaltando pronostico e risultato contro il Manchester City, decisamente favorito all’andata.

Una storia pazzesca, considerato anche il fatto che Raggi è attualmente titolare e leader nel club e che si è trovato, soprattutto in questa stagione, a giocare contro calciatori davvero fortissimi. In un’intervista concessa oggi a Radio Kiss Kiss, il ragazzo ha spiegato di aver provato una grande emozione dopo la partita di ieri: “Battere il Manchester City è stata una impresa alla luce del risultato d’andata, abbiamo meritato sul campo la vittoria”.

Andrea Raggi

Sarà però un’altra dichiarazione a far discutere: quella su Sergio ‘El Kun’ Aguero, attaccante del City. All’andata due reti per lui, ma non sono bastate per arrivare alla qualificazione. E Raggi, forse nel pieno dell’euforia post vittoria, “provoca” il fuoriclasse argentino: “Aguero? Tra andata e ritorno, la palla l’ha vista davvero poco”. Si è forse dimenticato della prestazione all’Etihad, ma effettivamente nella gara di ritorno El Kun è risultato fin troppo evanescente.

Chiusura invece con una battuta su Kylian Mbappé, giovane prodigio francese anche ieri decisivo. Il ragazzo è stato convocato per la prima volta in Nazionale in vista delle sfide contro Lussemburgo e Spagna. E Raggi dimostra di certo sembra entusiasta del compagno di squadra: Mbappé? E’ fortissimo, nonostante sia un bambino. Posso essere suo padre! E’ un giocatore impressionante”.

, , , , , , , , ,

By Redazione


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *