Bielsame, Bielsame mucho

Bielsame, Bielsame mucho

Marcelo Bielsa non sarà più l’allenatore della Lazio, e Claudio Lotito dimostra ancora una volta la sua inadeguatezza

Ogni mattina, un tifoso della Lazio si sveglia e sa che dovrà correre: deve farlo per sfuggire alla sfiga che lo assale da molti anni, di preciso da quando Claudio Lotito è diventato il Presidente della Lazio. E, potenzialmente, ogni mattina può riservare una nuova sorpresa, ovviamente negativa. Chissà che il tifoso medio biancoceleste, appena alzatosi dal letto per affrontare una dura giornata di lavoro, non abbia deciso di bestemmiare tutta la Santa Trinità dopo aver appreso dell’addio di Marcelo Bielsa. Un saluto consumato senza neanche la prima stretta di mano. Roba da matti, ma non per la Lazio.

D’altronde si sapeva che sarebbe andata a finire quantomeno male: Lotito e Bielsa sono sembrati conciliabili come il ketchup e una pizza margherita. Due universi paralleli, che viaggiavano ovviamente su lati opposti della carreggiata. Le garanzie richieste da Bielsa non sono arrivate: 18 partenze tra i giocatori della rosa attuale, 7 calciatori nuovi già pronti per il ritiro. Tra questi anche il brasiliano Pato, in un’operazione di mercato che sa già di nostalgia. E invece prima il contratto stracciato, poi il comunicato nel quale vengono chiarite le posizioni del tecnico. Uno come Bielsa guarda solo la sua strada: o per lui, o contro di lui.

Bielsa

Oggi è arrivata invece la “risposta” di Lotito: il geniale Presidente ha convocato una conferenza stampa con Gentile, Inzaghi e Tare, sbroccando come mai altre volte. Ciliegina sulla torta, l’impossibilità per i giornalisti di fare domande sul mercato: un po’ come se invitassimo i nostri amici ad una festa, facendoli entrare però solo a pagamento. La protesta della categoria si è manifestata tramite un fuggi fuggi generale, con Lotito che ha parlato nella desolazione per minuti. Un’altra occasione persa di far bella figura per un figuro che, ormai, rappresenta molto di quanto non funziona più nel calcio italiano. Intanto, Bielsa è ormai lontano e la suggestiva idea di vederlo allenare in Italia sembra, per ora, essere sfumata. E il ballo latino tra l’argentino e la Lazio resta solo un’impressione afosa del principio di luglio. “Bielsame, Bielsame mucho, como si fuera esta noche la última vez”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy