El-Hadary, il Ballotta egiziano protagonista in Coppa d’Africa

El-Hadary, il Ballotta egiziano protagonista in Coppa d’Africa

Anche l’Egitto ha il suo “nonno Ballotta”: El-Hadary, a 44 anni, scrive la storia.

La Coppa d’Africa è ormai iniziata da qualche giorno e, in attesa del suo culmine ad inizio febbraio, sta già regalando emozioni importanti. A dispetto dei bestemmioni lanciati soprattutto dai tifosi di Premier League e Serie A, i due campionati che hanno perso momentaneamente più giocatori – tra gli altri impossibile non citare Mahrez, Manè, Koulibaly, Ghoulam e Salah -, lo spettacolo non sta mancando e il torneo sembra in netta crescita rispetto alle edizioni precedenti.
Ovviamente, come in ogni manifestazione, anche in questo caso c’è una storia bella da raccontare. Una storia che riguarda uno specifico calciatore, ormai entrato nella leggenda del suo Paese e dell’Africa tutta.

Stiamo parlando di Essam El-Hadary, che di ruolo fa il portiere. Gioca per l’Egitto ed è ormai un punto di riferimento per la sua Nazionale grazie all’immensa esperienza accumulata. El-Hadary, infatti, non può essere considerato un calciatore come tutti gli altri: l’estremo difensore ha infatti la bellezza di 44 anni, potremmo in effetti dire che ricorda molto Marco Ballotta in questo senso.
“High Dam”, così è stato soprannominato per le sue qualità in porta (dam=diga), è conosciuto soprattutto per aver vinto qualsiasi cosa con l’Al Ahly: ben 24 i trofei catturati dall’estremo difensore, considerato all’unisono uno dei migliori nella storia dell’Africa per via delle sue qualità a livello di riflessi e nell’uno vs uno. Addirittura Didier Drogba, non proprio il primo scemo capitato lì per noia, disse che El-Hadary “è il miglior avversario che abbia mai affrontato“.

El-Hadary

Ed è proprio in Coppa d’Africa che El-Hadary ha stabilito, grazie alla sua età, un nuovo record: è infatti divenuto il calciatore più longevo ad aver mai disputato un incontro nella manifestazione continentale. Una soddisfazione enorme per lui, che quest’anno in Gabon cercherà di vincere la quinta Coppa d’Africa della sua storia. Per entrare, ancora una volta, nella leggenda.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy