Fabbro come Zaccardo (ma su Twitter)

Fabbro come Zaccardo (ma su Twitter)

Non solo Zaccardo: anche il difensore Alessandro Fabbro utilizza un social network per provare a rimettersi in gioco nel mondo del pallone

Gli strumenti tecnologici consentono – almeno teoricamente – all’uomo di poter vivere in maniera più agiata e facilitata. Soprattutto, rappresentano fino a prova contraria delle importanti opportunità per mettersi in mostra, magari in modi considerati non troppo convenzionali. In settimana, ad esempio, abbiamo avuto una splendida dimostrazione di quanto detto: il Campione del Mondo ed ex giocatore di Palermo e Wolfsburg Christian Zaccardo si è infatti proposto su Linkedin dopo aver rescisso il suo contratto con il Vicenza, per cercare una squadra che potesse soddisfare le sue ambizioni e aspettative. Non è stato però l’unico calciatore ad utilizzare i social network per trovare una compagine in cui giocare: anche Alessandro Fabbro si è aggiunto a questa mini lista di svincolati.

Difensore di 36 anni che ha passato gli ultimi mesi in Serie D – ma che in carriera ha vestito anche le maglie di Juve Stabia, Avellino e Lupa Roma – Fabbro ha ben pensato di utilizzare il famoso social network Twitter per informare appassionati e addetti ai lavori del mondo del calcio di essere libero e desideroso di continuare a giocare. In un messaggio sintetico (date le regole di pubblicazione) ma di grande impatto, Fabbro ha provveduto persino a stuzzicare un po’ Zaccardo – senza mai nominarlo – per attirare anche più attenzione attorno al suo messaggio. Che, nello specifico, recita questo: “Ciao, sono Alessandro Fabbro, non so usare Linkedin, non ho fatto la Serie A e nemmeno la Nazionale ma CERCO SQUADRA. Sono in buona salute”.

Fabbro

Ovviamente la speranza è che Fabbro possa trovare qualche squadra disposta a credere ancora in lui. Magari Zaccardo e l’ex Avellino saranno stati capaci di plasmare un vero e proprio trend che si renderà più palese negli anni prossimi. Di sicuro, però, internet ha trovato un altro grande utilizzo nella sua scintillante vita: fare da trampolino di (ri)lancio per “vecchietti” del calcio. Vecchietti bomber, s’intende!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy