Gennaro Troianiello, il Re della Serie B

Gennaro Troianiello, il Re della Serie B

Ancora una volta Gennaro Troianiello è stato protagonista di una promozione in Serie A: il suo è un vero e proprio record insindacabile e raro

Ieri sera si è giocata l’ultima giornata della regular season di Serie B 2016-2017. Sono arrivati tutti i verdetti possibili: della promozione in casa Spal già sapevamo ma alla squadra di Ferrara si è unita anche il Verona. L’Hellas ha infatti pareggiato la sua gara ma, al tempo stesso, ha raccolto l’ultimo punto aritmetico che serviva per la promozione diretta in Serie A, lasciando al Frosinone l’onere dei playoff. Tra i tanti giocatori che hanno festeggiato il ritorno in Serie A dopo appena un anno di purgatorio a spiccare è stato senz’altro Gennaro Troianiello, calciatore che in questi ultimi anni sta manifestando grande bomberismo ma anche immense capacità da porta fortuna.

Ieri sera si è distinto soprattutto per gli show in mezzo al campo e nell’autobus della squadra: Troianiello è senz’altro l’anima della festa, ovunque egli vada. Ben voluto nello spogliatoio, è un vero e proprio punto di riferimento per i compagni. Ma, come dicevamo, non sembra essere solo questa l’unica qualità dell’esterno napoletano. Il calciatore, infatti, detiene un record a sua maniera parecchio invidiabile: negli ultimi 7 anni, infatti, la squadra in cui ha militato è stata promossa in Serie A per cinque volte. Nello specifico, Troianiello ha fatto il salto dalla B alla A con il Siena nel 2010-2011, con il Sassuolo nel 2012-2013, con il Palermo nel 2013-2014, con il Bologna nel 2014-2015 e in questa stagione con la maglia dell’Hellas Verona.

Gennaro Troianiello

Memorabili peraltro sono le esultanze del ragazzo: Troianiello è infatti solito strapparsi la maglia in stile Hulk Hogan ogni volta che può. Un gesto di liberazione e di gioia, oltre che da bomber vero. Ieri si è persino lanciato in uno pseudo inglese a stento compreso dall’inviato Sky. Insomma, con Troianiello in squadra due cose sono assicurate: il divertimento e, soprattutto, una promozione nella massima serie italiana. E non dite che è poco!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy