Il ritorno di Villa e le lacrime di Giovinco

Il ritorno di Villa e le lacrime di Giovinco

Nonostante giochi in un campionato meno competitivo David Villa è stato riconvocato dalla Spagna. Mentre Sebastian Giovinco sembra destinato a piangere ancora

Spagna-Italia sarà la partita più importante in programma nei primi giorni di settembre. Durante la pausa per le Nazionali le due compagini si sfideranno per il primato nel girone e – molto probabilmente – per il passaggio diretto ai Mondiali di Russia 2018 senza dover fare gli spareggi.
Il C.T. della Spagna Lopetegui ha già diramato la lista dei convocati per l’impegno contro gli Azzurri: tra tanti nomi importanti e conosciuti (il “napoletano” Reina, Deulofeu e tutti i giocatori più importanti della squadra come Morata e Iniesta) ce ne sono due che colpiscono parecchio. Il primo, quello di Suso, è una sorpresa ma nemmeno tanto, perché il milanista ha dimostrato nell’ultimo anno di valere ampiamente la Roja. Il nome più sorprendente è però certamente quello di David Villa, ex attaccante di Valencia e Barcellona, che dopo i Mondiali del 2014 torna così a vestire la maglia della Spagna.

El Guaje, ancora oggi recordman di gol con la maglia della Roja grazie alle sue 59 marcature, è stato convinto dal C.T. a tornare in Nazionale anche a causa dell’inattività di Diego Costa, che dovrà attendere probabilmente gennaio per poter rimettere piede su un campo da gioco con la maglia dell’Atletico Madrid. Lopetegui, peraltro, è stato molto lusinghiero nelle parole rivolte all’attaccante che gioca in MLS: “La convocazione di Villa significa che non chiudiamo la porta a nessuno, David ci darà una grande mano”, ha spiegato. E forse, proprio in America, a qualcun’altro fischiano le orecchie.

Giovinco

Qualcuno ha pensato a Sebastian Giovinco, vero? Attualmente capocannoniere della competizione e di certo uno dei migliori giocatori del campionato, l’ex Parma e Juventus sta offrendo da anni prestazioni incredibili con il Toronto ma Ventura sembra averlo completamente ignorato. Colpa del livello basso del campionato, probabilmente. Ma visto quanto accaduto con Villa, non meriterebbe anche Giovinco un’altra chance? Difficile che Ventura lo convochi, data la grande abbondanza in attacco, ma domani sapremo. E forse lo stesso Giovinco un po’ ci spera davvero.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy