Juventus-Real Madrid in 10 punti

Juventus-Real Madrid in 10 punti

La vigilia di Juventus-Real Madrid raccontata in 10 punti: dai numeri di maglia ai dati statistici più importanti delle due compagini che vogliono la coppa

Domani arriva finalmente il grande giorno della Finale di Champions League: Juventus-Real Madrid segna un viatico fondamentale e dal quale non si torna più indietro per entrambe le squadre. Vincitrici dei loro rispettivi tornei nazionali, le compagini cercano dunque la gloria europea. Una partita che, inevitabilmente, offre una miriade di spunti di riflessione. Noi ne abbiamo scelti 10, quelli che potrebbero essere i più importanti, in un countdown che ci riporta all’essenza di Juventus-Real Madrid.

– 10, come la Decima Champions League tanto inseguita dal Real Madrid e arrivata qualche anno fa grazie ad un tecnico, Carlo Ancelotti, che in passato aveva allenato (senza troppo successo) proprio la Juventus. Una piccola perla del caso.

– 9, come il numero di Gonzalo Higuain e Karim Benzema. Due ex compagni di squadra sempre in competizione per un posto da titolare in camiseta blanca. Il francese, cocco del Presidente Perez, è rimasto a Madrid vincendo molto. Higuain ha trovato fortuna e riscatto in Italia e ora vuole dare un dispiacere al club che, forse, lo ha lasciato andare via troppo presto.

– 8, come il numero di Pedrag Mijatovic, l’uomo che castigò la Juventus qualche decennio fa proprio con la maglia del Real Madrid in una Finale di Champions. Lo stesso uomo che ha pronosticato un 2-0 Real in questa partita.

– 7, come il numero di Cristiano Ronaldo. Inevitabilmente è lui l’uomo più atteso di questa gara, anche perché dovrà cercare di riscattare le sue ultime finali in carriera che non sono state di certo notevoli dal punto di vista del gioco. Anche se hanno portato a tante vittorie…

– 6, come le finali perse dalla Juventus nella sua storia in Coppa dei Campioni-Champions League. Un record negativo che i bianconeri vogliono assolutamente abbattere.

Allegri

– 5, come il numero che Zinedine Zidane indossava al Real Madrid quando decise lui stesso una Finale di Champions League con uno tra i più bei gol nella storia del calcio.

– 4, come il numero di maglia del pericoloso Sergio Ramos, uno che di decidere finali se ne intende e che quest’anno a forza di gol ha regalato tantissime soddisfazioni alla sua squadra.

– 3, come le reti subite dalla Juventus in questa edizione della Champions League. Una difesa (quasi) di ferro per i bianconeri, che punteranno soprattutto sulla solidità di questo reparto per mettere le mani sulla coppa.

– 2, come le finali di Champions League raggiunte da Massimiliano Allegri come allenatore. Il primo tentativo è andato male, chissà che invece il secondo non possa regalare gioie.

– 1, come il numero di Buffon, come l’unico trofeo che manca in carriera al numero uno della nazionale. E con la possibilità a fine stagione di poter diventare il numero uno del 2017, con il tanto ambito e meritato Pallone d’Oro. Cristiano, altro numero uno, permettendo…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy