Kean, il fratello: “Non è come Balotelli, altrimenti le prenderebbe…”

Kean, il fratello: “Non è come Balotelli, altrimenti le prenderebbe…”

Fioccano i paragoni per Kean, ragazzo prodigio della Juventus. Non tutti, però, sono ben accetti…

La Juventus giocherà contro l’Atalanta sabato sera anche per cercare di riscattare la brutta figura fatta contro il Genoa, nell’ultima giornata di campionato. Tra i tanti giocatori a disposizione di Massimiliano Allegri potrebbe esserci anche Moise Kean, ragazzo prodigio che ha recentemente esordito sia in Serie A che in Champions League.

Di lui si dice un gran bene, viene visto come il futuro della disciplina ma, soprattutto, dei bianconeri. Kean è però ancora un ragazzino e dovrà gestire bene il suo talento per poter emergere. A parlare di lui, nella giornata odierna, ci ha pensato il fratello. Giovanni Kean, interpellato da Radio VS, ha spiegato come si sente il ragazzo: “Per noi è stata una gioia immensa, lui di solito non esterna le sue emozioni, ma questa volta si è lasciato andare. Moise è un ragazzo che si fa voler bene, si mette a disposizione di tutti. Ha legato principalmente con Sturaro, col quale si fanno gli scherzi e mettono le foto su Instagram”.

Kean

L’intervista verte poi su un paragone importante. In molti hanno cominciato a paragonare il millennial a Mario Balotelli. Un paragone che, evidentemente, non dev’essere piaciuto molto al fratello. “Tanti giornali provano a paragonare Moise a Balotelli, ma lui è tutt’altro. Balotelli ha il suo carattere come ognuno di noi, Moise non ha mai mancato di rispetto a nessuno”, ha spiegato, “Anche perché altrimenti le prende sia da me che da mia madre!”.

Infine, una battuta anche su Mino Raiola, noto procuratore tra gli altri proprio dei due calciatori. Che, secondo Kean, viene dipinto in maniera distorta dai media: “Mino l’ho conosciuto e posso dire con sincerità che non è assolutamente il personaggio che i media descrivono, anzi è tutto il contrario. È una persona innanzitutto umana, sa da dove arriva e a Moise parla sempre della scuola, dell’educazione e dell’impegno che deve mettere in campo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy