La faida Iezzo-Domizzi, leggenda metropolitana

La faida Iezzo-Domizzi, leggenda metropolitana

Forse una delle leggende metropolitane sul calcio più pacchiane, la faida Iezzo-Domizzi ancora oggi inganna molti creduloni

Il calcio dovrebbe essere uno sport di squadra ma ovviamente non si può andar d’accordo con tutti: a volte un compagno può essere un amico fuori dal campo, altre volte invece due interpreti della stessa squadra possono odiarsi come Piero Angela desterebbe Uomini & Donne. Ci sono state occasioni in cui abbiamo assistito a litigi in campo, fuori e durante le partite, tutti confermati e palesi. E’ possibile però anche dare risalto a svariate leggende metropolitane, ovvero indiscrezioni che sarebbero molto lontane dalla realtà ma, al tempo stesso, sono state considerate vere da molti.

Una delle leggende metropolitane sul calcio più particolari degli ultimi anni riguarda quella del presunto litigio da Gennaro Iezzo e Maurizio Domizzi, quando entrambi giocavano con la maglia del Napoli. La stagione è la 2007-2008: il Napoli conclude il torneo di Serie A all’8° posto da neopromossa, dopo un campionato di buonissimo profilo. La squadra, che nel girone di andata aveva stupito molto, in quello di ritorno si mostrerà più discontinua. E, secondo alcuni, la causa principale di questa discontinuità sarebbe stato uno spogliatoio molto caotico: giovani dal carattere particolare, come Lavezzi e Santacroce, ma anche veterani a cui saltano i nervi. E così, inizia a viaggiare tra i tifosi una storia che avrebbe dell’incredibile: durante un allenamento, Iezzo e Domizzi sarebbero venuti alle mani dopo la scoperta del difensore dell’infedeltà della moglie, che sarebbe andata a letto proprio con il portiere. Addirittura si arrivò a pensare che l’infortunio alla schiena di Iezzo fosse stato causato proprio da Domizzi. Ovviamente, ci teniamo a ribadirlo, la cosa è assolutamente falsa, tanto è vero che persino gli stessi protagonisti dovettero mettere in scena una conferenza stampa per ribadire la falsità della questione.

Hellas Verona v Napoli - Seria B

Molto spesso, infatti, lo stesso Iezzo ha provveduto a smentire tale voce, specificando come il rapporto con Domizzi fosse sempre stato tranquillo e tacciando i fautori di queste voci come delle persone false. Il tutto fu alimentato proprio dalla cessione di Domizzi l’anno successivo: il difensore chiese di andar via e fu accontentato all’inizio della stagione successiva. In molti sostengono ancora oggi che Domizzi avesse deciso di abbandonare Napoli poiché non si sentì protetto dalla società durante l’incedere incessante di queste voci.

E voi, quali altre leggende metropolitane conoscete sul calcio?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy