Rami, Pamela Anderson e il terzo incomodo

Rami, Pamela Anderson e il terzo incomodo

La storia tra il difensore francese ex Milan Adil Rami e Pamela Anderson sembra continuare a gonfie vele nonostante l’intrusione di un terzo incomodo davvero importante

Ne avevamo parlato già qualche tempo fa, perché la notizia obiettivamente meritava un tocco bomberistico: l’ex difensore del Milan Adil Rami, attualmente difensore del Marsiglia, ha infatti allacciato una relazione con una delle regine degli anni ’90 come Pamela Anderson la quale, evidentemente, a dispetto degli anni risulta sempre molto apprezzata. La loro relazione sembra andare bene ma, al tempo stesso, paradossalmente Rami deve far fronte ad alcune problematiche. Ad esempio, il fatto che l’ex bagnina di Baywatch frequenti un altro uomo…O forse più di uno?

Intervistata recentemente, Pamela Anderson ha ammesso di essersi “innamorata” di Julian Assange, giornalista diventato noto grazie allo scandalo WikiLeakes e che a quanto pare avrebbe fatto breccia nel cuore della donna. In realtà però è la stessa donna a chiarire meglio la situazione: Amo Julian. È molto coraggioso e non c’è niente di più sexy del coraggio. Io e Assange siamo amici, molto amici, ma non la chiamerei una storia d’amore, anche perché ne ho già una e poi…un uomo può davvero bastare? Serve un uomo per conversare e uno che faccia l’amante…”. Insomma, a quanto pare Assange sarebbe per la donna soltanto un amico con cui parlare e Rami non dovrebbe temere più di tanto questa ingombrante presenza.

Un segnale importante è però arrivato recentemente in campionato: durante la partita contro il Tolosa, infatti, l’attrice e modella era presente in tribuna vip per sostenere il proprio fidanzato, in campo regolarmente. Un messaggio fondamentale per mettere a tacere i falsi allarmi per l’ex calciatore di Milan e Valencia, che forse stava temendo di poter incorrere in un trattamento da cervo a primavera. Tutto è bene quel che finisce bene, però: il giovane amante potrà continuare a corteggiare la sua bella. A meno che Assange non decida di pescare qualcosa di compromettente anche su di lui…

LEGGI ANCHE:

I 20 infortuni più stupidi della storia dello sport

Le più grandi accoglienze per gli ex del calcio

Matricole e meteore: i talenti mai sbocciati

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy