Rivaldo: “Messi e CR7? Sono io il migliore”

Rivaldo: “Messi e CR7? Sono io il migliore”

Il brasiliano Rivaldo lancia la sfida a Messi e Ronaldo e, al contempo, ricorda i bei tempi di quando tanti campioni si contendevano la palma del migliore

Se chiedeste a qualsiasi appassionato di calcio chi indicherebbe come i giocatori più forti del mondo, quest’ultimo vi risponderebbe senz’altro con due nomi ormai rinomati: Lionel Messi e Cristiano Ronaldo. Due giocatori incredibili, che hanno riscritto la storia del pallone e che continueranno a dare spettacolo fino al ritiro. Eppure c’è sempre qualcuno che deve trovare un terzo incomodo: per adesso potrebbe trattarsi di Neymar, brasiliano ex Barcellona passato al PSG. Altri invece pescano dal passato: ad esempio un altro brasiliano, Rivaldo – ex Barcellona e Milan, tra le altre – ha sottolineato un altro nome, a tratti piuttosto inatteso. Quale? Il suo.

L’ex Nazionale brasiliano, intervistato da Marca, ha rilasciato alcune dichiarazioni molto interessanti o quantomeno singolari. Tra cui, appunto, una riguardante i due fuoriclasse più noti del pallone. Secondo l’ex calciatore, infatti, per entrambi le cose sarebbero state più difficili con lui in campo: “Se giocassi in quest’epoca sarei io il migliore, di nuovo. Oggi io avrei vinto più di un Pallone d’Oro. Il fatto che Ronaldo e Messi ne abbiano vinti così tanti mostra che gli altri non sono così bravi: i tantissimi gol segnati da loro fanno vedere che le cose non vanno bene. Mi piacciono entrambi, ma penso che le cose nella Liga non vadano molto bene”.

Inoltre, Rivaldo ha fatto anche una panoramica generale sul calcio di oggi: “Per giocare 24 anni da professionista devi dedicarti molto all’allenamento, devi far vedere di amare il calcio. Io non ho mai bevuto, fumato, uscito la sera. Il calcio è cambiato molto, ci sono meno giocatori di livello rispetto ai miei tempi. Avevamo gente come me, Figo, Totti, Del Piero: ora possiamo solo parlare di loro”. Che dite, se la caverebbe Rivaldo nel calcio moderno? Reggerebbe il confronto con questi straordinari campioni contemporanei? O la sua appare solo come una provocazione?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy