Top 5 peggiori acquisti di gennaio

Top 5 peggiori acquisti di gennaio

Ecco quali sono, secondo noi, i peggiori cinque acquisti di questo mercato di gennaio

1 Commento

Come abbiamo potuto ammirare in ogni forma possibile, spesso il calciomercato non è sinonimo di miglioria per alcune squadra quanto di acquisizione di pacchi clamorosi, o comunque di giocatori che non si rivelano all’altezza delle aspettative nei momenti chiave della nuova squadra. Anche in questo calciomercato di gennaio abbiamo avuto la percezione solida della disperazione di alcune compagini e dei rispettivi tifosi per una situazione che risulta ormai insostenibile. Tra colpe specifiche dei calciatori e scelte particolari degli allenatori, ecco la top 5 dei peggiori acquisti del calciomercato di gennaio.

5) VASCO REGINI – NAPOLI
Sia ben chiaro: nessuno si sarebbe mai messo in testa di veder Vasco Regini diventare titolare al Napoli dopo una prima parte di stagione tutt’altro che positiva alla Sampdoria. Certo, però, che qualche volta lo si sarebbe voluto giudicare sul campo. Invece, Regini fino ad ora è rimasto in panchina senza mai collezionare nemmeno qualche secondo con il Napoli in gara ufficiale. La cosa è resa molto più grave dal fatto che, palesemente, Regini risulti essere un acquisto per niente utile al Napoli. In pratica, un’ultima scelta dopo i rifiuti di altri difensori.

4) YOHAN BENALOUANE – FIORENTINA
Dopo un tira&molla clamoroso, neanche si stesse per comprare Thiago Silva, la Fiorentina riesce finalmente ad acquistare Benalouane dal Leicester. Peccato che l’ex giocatore di Parma e Cesena sia costantemente rotto: di conseguenza, nessuna partita in maglia viola e bestemmie varie del calciatore che magari ora poteva festeggiare un campionato inglese con i suoi ex compagni.

FC Internazionale Milano v Udinese Calcio - Serie A

3) ALBERTO GRASSI – NAPOLI
Punto interrogativo clamoroso: uno dei migliori centrocampisti della nuova leva italiana che non ha collezionato ancora una presenza con la maglia degli azzurri. Sin dal primo allenamento la sfortuna è sembrata perseguitare il calciatore: pronti via e salta il menisco, un mese di stop. Poi solo tribuna e panchina, con Sarri che sembra non vederlo minimamente. Certo, la concorrenza di Hamsik è fortissima e l’allenatore ha sempre spiegato che i suoi giocatori devono conoscere gli schemi a memoria per potersi integrare, ma confidiamo almeno in una presenza entro fine stagione.

2) KEVIN PRINCE BOATENG – MILAN
Gol alla Fiorentina in uno spezzone di partita, poi il nulla: malissimo contro il Carpi, poco utilizzato nelle altre partite. Poteva essere un acquisto importante per il Milan ma si è rivelato solo uno dei tanti succubi della crisi rossonera. I tempi in cui davvero faceva scintille con la maglia del Diavolo sembrano ormai terminati.

1) EDER – INTER
Un gol, dopo peraltro svariati mesi di digiuno. Questo è il magrissimo bottino collezionato da Eder all’Inter. Arrivato come potenziale insostituibile, l’ex attaccante della Sampdoria ha finora fatto malissimo con la maglia nerazzurra, costringendo spesso e volentieri Mancini a farlo accomodare in panchina. Un impatto devastante, ma al contrario: gli Europei non dovrebbero essere in discussione ma almeno per adesso Eder è senz’altro l’acquisto di gennaio più deludente della Serie A.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Vfor - 1 anno fa

    Eder è uno dei migliori acquisti dell’inter perchè ha portato tre punti sicuri contro la Samp…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy