Top&Flop 2° turno Champions League: autogol, che passione! CR7 storico

Top&Flop 2° turno Champions League: autogol, che passione! CR7 storico

Si è concluso ieri il 2° turno della fase a gironi della Champions League 2015-2016. Come al solito, nella massima competizione europea per club, non sono mancate sorprese, gol, emozioni e vaccate varie. Da oggi, e per tutta la durata della Champions, analizzeremo insieme i Top e i Flop di ogni giornata del torneo. DE CEMPIOOOOOOOONS

 

TOP

BAYERN MONACO – uno schiacciasassi in questo inizio di competizione: se Lewandowski continua a segnare così ad ogni partita va dato un gol di vantaggio di base al team di Guardiola. 8 gol segnati, nemmeno uno subito, con Neuer sempre più solo e sbuffante. ANNEUERATO

MORATA – il vero trascinatore della Juventus: i bianconeri devono a lui le due vittorie nel girone e l’ex madrileno entra nella leggenda: 5 reti consecutive in Champions League, come un certo Alex Del Piero. Fonti sostengono che l’eccitazione di Morata sia in realtà dipesa dal fatto di essere diventato testimonial per l’Italia di PES 2016: lo spagnolo smentisce fermamente, nascondendo il joystick nei pantaloncini. INNAMORATA

MATA – Un altro giocatore rispetto a quello visto con la maglia del Chelsea: segna, inventa, plasma cose inenarrabili con la palla tra i piedi. L’assist di tacco per la rete di Smalling è degno di un Leonardo Da Vinci. Prossimo step: riuscire a convincere Ashley Young a non simulare. MATADOR

RONALDO – 323 gol con il Real Madrid, al primo posto nella storia del club con un Raul destinato ad essere superato, 501 gol in carriera. Una macchina da guerra, un alieno, forse non IL Fenomeno ma un fenomeno: Cristiano Ronaldo è sempre più devastante, nonostante i 30 anni e la faccia da bimbominchia. CRECORD7

DOUMBIA E LESTIENNE – La rivincita degli emarginati: l’ex attaccante della Roma, bollato frettolosamente come pacco da rispedire al mittente, sta segnando con regolarità in Russia (ma, per piacere, basta fargli tirare i rigori…), il belga che faceva costantemente panchina al Genoa, con Gasperini che al posto suo avrebbe preferito far giocare anche la mamma, con 2 assist e 2 gol in 2 partite sta conquistando l’Europa e il PSV. Sottovalutati o fortunati? PAYBACK, B***H!

Morata

 

FLOP

MOURINHO – Ha visitato il museo dei trofei del Porto, forse per rimembrare tempi perduti: lo Special One sembra aver perso il tocco magico e, dopo le sconfitte in campionato, arriva anche il primo ko in Champions. Si profila una stagione durissima per il portoghese, sempre più contestato e messo in discussione. Che la sua parabola sia finita? NORMAL ONE

GLI AUTOGOL – No, non parliamo dei bravissimi imitatori, ma delle troppe autoreti di questo turno: ben 6, di cui la metà solo nel match tra Astana e Galatasaray. Un po’ troppe, non trovate? “P****** MAIALA!”

ZAZA – Paradossale inserire uno che segna all’esordio in Champions League tra i flop. Ma quella mancata esultanza era davvero necessaria? L’ex Sassuolo rimedia quasi subito, ma la reazione è parsa strana e ci ha ricordato un altro bad boy…ZAZATELLI

IL PRIMO TEMPO DELLA ROMA – La squadra dell’oratorio avrebbe tenuto meglio il campo tatticamente della Roma nel primo tempo di Borisov. Scezcoso ci ha messo del suo prendendo un gol ridicolo. I giocatori hanno ammesso onestamente di aver affrontato male la partita mentalmente ma, forse, un po’ di colpa ce l’ha anche Garcia che, assenze o meno, cambia formazione come cambia le mutande. Con quella divisa grigia in campo, poi, la sottomissione era inevitabile…50 SHADES OF GREY

ARSENAL – E niente, vale l’articolo scritto tempo fa, che potete consultare qui. Il ciclo sta riprendendo…CIRCLE OF LIFE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy