Tutte le cose che non può fare una bomberina mentre stai guardando una partita di calcio

Tutte le cose che non può fare una bomberina mentre stai guardando una partita di calcio

Quando appoggi la schiena sul divano e i capitani delle due squadre si stanno scambiando i gagliardetti ti squilla puntualmente il cellulare con la scritta “AMO…

E’ sera, torni da lavoro, dall’università o da scuola. E’ tutto il giorno che pensi alla partita. Sei a pezzi, domani hai un’altra giornata così e lo sai e bestemmi. Ma almeno stasera c’è la partita. E tu vuoi godertela secondo per secondo, disteso sul divano che ormai ha preso la forma del tuo culo, con birra da una parte e telecomando dall’altra. E’ un momento catartico, quasi spirituale. E niente e nessuno te lo deve rovinare……

Quando appoggi la schiena sul divano e i capitani delle due squadre si stanno scambiando i gagliardetti ti squilla puntualmente il cellulare con la scritta “AMORE” che campeggia in grosso. E’ la tua morosa che vuole parlarti delle novità delle giornata, della parrucchiera, dell’amica che è in crisi col suo ragazzo, della borsa che ha visto oggi in vetrina, del suo gatto raffreddato e vuole sapere tutto sulla tua giornata, minuto per minuto, ora per ora, persino se ti è passato il mal di pancia che avevi ieri sera.

Non riesci a concentrarti, è come se la tua squadra in quel momento facesse a meno del tuo apporto. E’ come se il centravanti titolare non sentisse, in uno stadio stracolmo, il tuo incitamento (solo il tuo). E ovviamente pensi e credi che i tuoi ragazzi (cominci a chiamarli così) non possano fare meglio se tu non sei concentrato. Ma cosa vuoi fare?Come lo spieghi alla tua morosa che le fasi di crisi della sua amica con un ragazzo che manco conosci non sono nemmeno lontanamente in una lista di cose a cui puoi interessarti?Come glielo spieghi che è molto più importante sapere chi è l’arbitro e se la tua squadra attacca sotto la curva dei rivali nel primo o nel secondo tempo?

Peggio ancora se la tua ragazza vive con te, se le cose te le vuole raccontare guardandoti negli occhi, se ai tuoi monosillabi e ai tuoi lamenti a mezza bocca risponde menosa e ti scarica addosso tutta la sua acidità e la puntuale frase “non mi ascolti mai”.

Ora chi di voi non si è mai trovato in una situazione simile?Dopo anni di esperienza e di studi tra amici al bar, siamo giunti ad un piccolo decalogo che può fungere da soluzione e da prevenzione ad ogni litigio scatenato da questa situazione difficile: cosa deve fare e cosa non deve fare una bomberina per non irritare la suscettibilità di un bomber che aspetta quell’evento, La Partita da giorni interi?

1- Se vuoi la totale attenzione del tuo moroso: parlagli della parrucchiera o della crisi della tua amica con il suo ragazzo solo il giorno dopo della partita (possibilmente accennala soltanto se sai che la squadra del tuo ragazzo ha perso sonoramente)
2- Informati bene sull’orario dell’inizio della partita: chiamarlo quando è iniziato o è ancora in atto non è un bene per entrambi.
3- Non dire MAI al tuo ragazzo “è solo una partita”: è la ragione per cui lui quel giorno si è svegliato in modo diverso dagli altri giorni pregni della noiosa routine quotidiana…
4- Non fare domande sulla partita stessa: “Chi gioca?” “Che maglia hanno?” “Una volta non giocava Del Piero?”. Riceverete solo risposte ironiche o incazzose. Che saranno motivo di litigio immediato.
5- Se vivi col tuo ragazzo, non attraversare mai la tv durante l’incontro. Potresti farlo mentre la sua squadra sta attaccando e sta per fare gol. Far perdere un gol in TV al tuo moroso fa perdere punti alla tua relazione.
6- Se riesci a portare birra e patatine preferite al pachiderma disteso sul divano, il tuo ragazzo stesso dopo sarà molto riconoscente al di là del risultato della sua squadra (ovviamente rimarrà un po’ mogio in caso di sconfitta).
7- A pochi minuti dalla partita è severamente vietato fare domande importanti: rimandale a dopo. 
8,9,10 – bè a dieci non ci arriviamo…
 
Noi il possibile lo abbiamo fatto. Speriamo che questi consigli aiutino le coppie di fatto a rimanere felicemente unite e che non sia una stupida quanto importantissima partita di pallone la goccia che fa traboccare il vaso.  

Admin Riccardo
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy