Le meraviglie di Wanda… Metropolitano (GALLERY)

Non parliamo della provocante Lady Icardi, ma del nuovo avveniristico impianto che ospiterà le partite casalinghe dell’Atletico Madrid. Il Calderon ha il suo degno erede.

Per chi si fosse chiesto il motivo delle 4 partite in trasferta (esordio in Champions con la Roma compreso) nell’avvio di stagione dell’Atletico Madrid, la risposta si trova nei 270 milioni, nei quasi 68mila posti a sedere su quattro piani, e nell’avveniristica copertura del nuovo Wanda Metropolitano.

La scintillante prossima casa dei Colchoneros sorge sullo scheletro dell’impianto pubblico conosciuto come Peineta, inizialmente individuato come stadio Olimpico per le candidature di Madrid, poi ritirate, a ospitare i Giochi del 2012 0 2016.

Il disegno del nuovo impianto è stato presentato nel dicembre scorso dal presidente dell’Atletico Cerezo, e da allora sono state rese pubbliche alcune immagini del progetto. Oggi però, a una settimana dal battesimo dell’impianto, possiamo vedere dal vivo il lavoro pressoché terminato. Qualche giorno fa mancava solo il tappeto verde. Ora, come testimoniano le ultime immagini, anche il “sacro” manto è posizionato.

Dopo le iniziali polemiche per il nome della struttura (“Wanda Group” è il colosso cinese operante nel settore alberghiero che detiene il 20% delle quote del Club), rimane solo lo spazio per la trepidazione di una delle tifoserie più calde di Spagna, pronta finalmente a conoscere tutti i segreti del proprio nuovo “tempio”.

Mancherà forse all’inizio il calore del catino infernale che era il Calderon, ma il Metropolitano (soprattutto quando sarà illuminato come nel video sotto) si preannuncia come un teatro suggestivo.

GUARDA ANCHE:

IL FOLLE E RICCHISSIMO BABY-MERCATO DEL CALCIO

I 25 MIGLIORI GIOCATORI DELLA STORIA DELLA PREMIER

IL GALLO CANTA: BOI, BOI, BOI…

0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy