Zappacoast-to-coast e la carica dei 100. Chi sono i migliori?

Zappacosta è il 100esimo marcatore italiano nella storia della Coppa Campioni-Champions League. Chi sono i migliori?

La Champions League non è decisamente una competizione come tutte le altre. Innanzitutto le occasioni per giocarla sono ridotte e il livello, soprattutto da marzo in poi, è il più alto che si possa incontrare sui campi di calcio di tutto il mondo.

Per questo il gran gol (più o meno cercato) di Zappacosta allo Stamford Bridge con il Qarabag ha un significato speciale. In primo luogo per il morale del ragazzo, finalmente accettato dal popolo dei Blues dopo una fredda accoglienza, e in seconda battuta per una significativa statistica del nostro calcio.

Il laterale ex-Atalanta è diventato infatti il 100esimo marcatore azzurro nella storia della Coppa Campioni-Champions League. E quando si raggiungono questi traguardi, è impossibile non voltarsi indietro a dare un’occhiata alla classifica. Chi ne ha fatti di più? Quali sono i nomi che non t’aspetti? E chi invece manca clamorosamente?

Per dare peso ai numeri, vediamo chi sono gli italiani ad aver realizzato almeno 10 gol nella massima competizione europea:

10 gol Vincenzo Iaquinta – Christian Vieri – Enrico Chiesa – Paolo Rossi 

4 Bomber decisamente diversi, per caratteristiche e momenti storici. Certamente balza all’occhio il nome di Bobone, che non ha fatto della Champions il suo terreno di caccia favorito. All’opposto, invece, ci esalta il nome di Vincenzone Iaquinta, che anche grazie alla tripletta rifilata al Panathinaikos nel 2005 (la partita dei gol “persi” da Alan Tonetti, per capirci) si è guadagnato un posto ai vittoriosi Mondiali tedeschi.

iaqui

11 gol Christian Panucci 

I più giovani magari non lo sanno, ma Panucci è stato uno dei migliori colpitori di testa del nostro pallone. Incornate che proponeva regolarmente nell’area avversaria nei suoi anni migliori; quelli del Milan di Capello e del Real. Anche se la squadra per cui ne ha realizzati di più (ben 7) è la Roma.

13 gol Alberto Gilardino

Non avrà mai davvero sfondato al Milan, ma qualche gol in Europa l’ha fatto. E pure pesante, se pensiamo al celebre faccia a faccia con Van der Sar che chiuse la semifinale con lo United del 2007, viatico per la gloriosa rivincita di Atene con il Liverpool. La maggioranza dei 13 centri l’ha però realizzata in due ottimi anni con la Viola (9 reti tra preliminari e fase finale).

15 gol Simone Inzaghi

Da allenatore si sono invertiti i ruoli. Da giocatore però, nonostante le doti, ha vissuto in parte all’ombra del fratello SuperPippo, che soprattutto in Europa ha scritto pagine di storia e record. I 4 gol con il Marsiglia nel 2000, pongono però Simone al fianco di campioni come Van Basten, Ronaldo, Messi e Sheva nel club dei “pokeristi” di Champions.

17 gol Francesco Totti – Sandro Mazzola

Pur non essendo mai andato oltre i Quarti di Finale con la sua Roma, il Pupone ha timbrato abbastanza anche in Champions. I 2 gol più significativi sono quello al Real del 2002, decisivo per espugnare il Bernabeu, e quello segnato al City nel 2014, il più “vecchio” della storia della Champions.

totticity

Sandro Mazzola è un’altro dei più grandi giocatori della storia del calcio italiani. I suoi gol europei portano in dote anche i trionfi dell’Inter di Herrera. Da fantasista di quella storica formazione degli anni 60, Sandro ha regalato prestazioni memorabili.

25 gol Marco Simone

Il Bomber lombardo non è mai ricordato come merita, ma nel Milan di Capello era una vera e propria sentenza. 25 reti in Champions sono davvero un bel bottino. E anche nella sua seconda incarnazione calcistica, quella francese con PSG e Monaco, è arrivato alla doppia cifra (10 gol).

44 gol Alessandro Del Piero 

Di gol in Champions Pinturicchio ne ha fatti tanti e memorabili. A metà degli anni 90 era celebre il gol “alla Del Piero”. Rientro sul destro al limite dell’area, e traiettoria a girare sul secondo palo alle spalle del portiere. Il più ricordato, quello del Westfalen Stadion nel 1995. Nella stagione 1997/98 segnò la mostruosità di 10 reti in 10 partite.

50 gol Filippo Inzaghi

La Champions è casa sua, non c’è altro da aggiungere. Sono tantissimi i momenti d’oro di SuperPippo nella massima competizione continentale. Dai decisivi centri nei preliminari con Slovan e Stella Rossa, passando per la “miracolosa” doppietta al Real di Mourinho entrando dalla panchina nel 2010, fino alla gloriosa e definitivamente consacrante notte di Atene del 2007.

pippoajax

Il suo gol più importante in Champions? L’ha segnato Tomasson. Il pallonetto che eliminò l’Ajax all’ultimo respiro dei quarti di finale della stagione di grazia 2002/03, è accompagnato a pochi centimetri dalla porta dal tocco del danese. L’elettricità di SuperPippo in quel momento di massima tensione però, resta intatta.

GUARDA ANCHE:

ANDRÈ-PIERRE GIGNAC, IL BOMBER DEI DUE MONDI

FIGA TIME SPECIAL: IL “PROCESSO” DI ELENA E GIORGIA

CONTE, FORSE È MEGLIO CHE POSI IL CELLULARE…

 

 

 

 

0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy