A Natale anche Zlatan è più buono: “Messi da Play e Ronaldo…..”

A Natale anche Zlatan è più buono: “Messi da Play e Ronaldo…..”

A Natale si è tutti più buoni. E questo detto che si tramanda da generazioni, peraltro da avvalorare, riguarda anche uno dei personaggi più egocentrici del panorama calcistico.

Parliamo ovviamente di Zlatan Ibrahimovic, uno che ha sempre parlato di sé in prima persona autodefinendosi più di una volta il migliore. Le sue recentissime dichiarazioni a Espn Brasil invece sorprendono parecchio, conoscendo il soggetto: “Messi? E’ unico, non so se vedremo un altro giocatore vedere quello che fa lui. Ha il suo stile e non credo sia possibile emularlo – dice l’attaccante del Manchester United – Io ho avuto la possibilità di vederlo tutti i giorni ed è come giocare alla Playstation: gli dai la palla e comincia a saltare tutti gli avversari”.

Le parole al miele dello svedese sulla Pulga sorprendono, dato che l’esplosione di Messi da falso nueve nel sistema inventato da Guardiola, portò poi Zlatan ad abbandonare Barcellona nell’unica tappa della sua carriera (quasi) fallimentare.

Ma lo Zlatan natalizio si lascia andare ad una vera dichiarazione “d’amore” nei confronti del Fenomeno Ronaldo, da sempre il suo idolo, che l’attaccante di Mou paragona a Cristiano: “Il portoghese non è un talento naturale, ma il frutto di molto lavoro. Ronaldo il brasiliano invece per me è stato l’esempio di quello che è il calcio. Tutto quello che faceva era davvero straordinario.Come dribblava, come correva, come segnava. Un Fenomeno appunto. Quello che ha fatto lui, non sarà in grado di farlo più nessuno. Lui non era costruito, non si è fatto. Ronaldo è nato così, si tratta di qualcosa che non ti puoi allenare. Come Ronaldo non ci si diventa, si nasce.”

Parola di Zlatan.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy