Adebayor: pigro, goloso e caffeinomane. “Si allenava con caffè e muffin”

Adebayor: pigro, goloso e caffeinomane. “Si allenava con caffè e muffin”

Stando alle parole di Brede Hangeland che con il Bomber Togolese ha passato la seconda metà di stagione 2015/2016 al Crystal Palace, Adebayor è un talento naturale, ma svogliato al limite dell’indolenza e goloso, tanto da voler mangiare anche durante una partita.

In pochi conosceranno Brede Hangeland e ancora meno persone si ricorderanno di lui dopo questa sua intervista al Daily Mail, ma fatto sta che l’ex difensore norvegese che, fra le altre cose, s’è ritirato al termine della stagione scorsa, ha parlato della convivenza al Crystal Palace con Emmanuel Adebayor e quello che ne salta fuori è un ritratto tutt’altro che lusinghiero del Bomber ex Arsenal. La cosa che ha colpito Hangeland è sicuramente il buon carattere dell’Africano: “…non si arrabbiava per nessuno motivo, gli bastava avere sempre la sua tazza di caffè in mano. Lui è un grande talento naturale, ma era molto, molto pigro.”. Ma l’episodio forse più curioso raccontato nell’intervista al quotidiano britannico è avvenuta quando i due non erano ancora compagni di squadra, durante un Fulham-Tottenham: “Adebayor, che stavo marcando, mi si avvicinò, mi disse che era affamato e che non avrebbe potuto finire la partita senza mangiare. Anzi, mi chiese di consigliarli un ristorante in città!”. Golosità e indolenza confermata anche dalla convivenza al Palace: “Durante le sedute di allenamento in palestra, l’ho sempre visto fare esercizi con caffè e muffin in mano.”. Che dire? Adebayor Bomber dentro e fuori dal campo, ma è proprio il caso di dire PLEASE, DON’T TRY THIS AT HOME.

Leggi anche:

Sono il signor Cassano, risolvo contratti

“Drogba, se vieni da noi ti regaliamo un carro armato”

Bomber’s Health. Ragazzi, andate in palestra! 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy