Arriva il Tinder United. Tutti a beccare all’Old Trafford!

Arriva il Tinder United. Tutti a beccare all’Old Trafford!

L’app americana per l’abbordaggio on-line è prossima a diventare sponsor del Manchester United. Pogba e compagni avranno il suo logo sul braccio.

“Oh, raga! Dove si va a beccare?”

“Andiamo all’Old Trafford, che lo United gioca l’FA Cup e c’è pieno di passera”

Un dialogo surreale? Da oggi forse non più. In queste ore si sta infatti definendo una curiosa, ma redditizia, partnership tra l’applicazione d’incontri Tinder e il Manchester United.

Anche in Premier, ormai, si è aperto alla presenza di sponsorizzazioni aggiuntive sulle maglie. In particolare i loghi dei brand potranno trovare spazio sulle maniche delle divise. E in men che non si dica il gruppo americano fornitore dell’app, ha voluto cogliere l’occasione.

Oltre 13 milioni di euro all’anno per vedere l’ormai celebre “fiammella” di Tinder sui bicipiti di Pogba e compagni. Questi sono i termini dell’accordo per la sola apposizione dello sponsor sulla rossa divisa. Dobbiamo però aspettarci per il futuro la nascita di eventi ad hoc per rinsaldare la partnership. Per esempio:

sve

-Fosse confermata la presenza di Ibra allo United, ci sarebbe da gestire l’interminabile (chi bazzicava San Siro ai tempi del Milan lo ricorda) comitiva di fanciulle svedesi in pellegrinaggio per vedere il campione. L’app sarebbe perfetta: un cuoricino verde, e ti porti a casa una vichinga. Non male, no?

utdgirl

-Sfruttando i maxischermi dello stadio si potrebbe progettare una “Tinder Cam”. In pratica, una bella ragazza viene casualmente inquadrata e posta all’attenzione dei tifosi presenti. Questi, provando a capire dove si trovi all’interno della struttura, si buttano alla sua ricerca. No, aspè! Non credo sia legale.

marou

-L’evento però più accattivante, e anche il più arduo da realizzare, s’intitolera: “Chi vuol scopare Fellaini?”. Questo gioco verrà realizzato nelle partite con meno affluenza, per evitare un drastico calo dei biglietti venduti, e si chiuderà con la stessa roboante risposta: “Nessuno!”

GUARDA ANCHE:

FUORI ANTONELLA, DENTRO ORIANA. IL MERCATO DI PAULO DYBALA

SPAL… LA DI MAIALE. LA CENA “LURIDA” DEI BOMBER BIANCAZZURRI

FELIPE MELO INSULTA L’ALLENATORE E POI SI SCUSA: “ERO UBRIACO”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy