“Bonucci? Gli darei un pugno in faccia così con 5 punti in bocca non parla più”

“Bonucci? Gli darei un pugno in faccia così con 5 punti in bocca non parla più”

Pasquale Bruno era soprannominato O’ Animale. In sedici anni di calcio italiano ha collezionato oltre 100 ammonizioni, numerosi cartellini rossi e oltre 50 giornate di squalifica. Tra queste ultime sono conteggiate anche le 8 giornate per la celebre reazione post-espulsione nel derby di Torino: “Quando l’arbitro mi mostrò il rosso non capii e rimasi a bocca aperta. Poi ho capito, mi sono fatto sotto e mi hanno portato via. Senza Lentini forse avrei terminato quel giorno la mia carriera”.

Pasquale Bruno proprio oggi ha rilasciato un’intervista da “Animale”. Stavolta il suo bersaglio non è un arbitro, ma il difensore della Juventus Leonardo Bonucci: “E’ insopportabile. In campo si lamenta sempre e protesta per ogni minimo fallo, con le mani alzate per chiamare l’arbitro e sbraitare”. Mi piacerebbe essere in campo oggi, magari proprio in un Juventus-Torino ed avere la possibilità di affrontarlo. Entrerei nel tunnel degli spogliatoio e gli darei un bel pugno in faccia, così con 5 punti di sutura al labbro non parlerebbe più. E’ il mio sogno nel cassetto”.

Ancora una volta, Pasquale Bruno, in punta di fioretto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy