GIOCANO DA 11 ANNI UNA PARTITA DI PREMIER MANAGER 99 E SONO ARRIVATI AL 2800: UNA MISSIONE VERSO IL NULLA

GIOCANO DA 11 ANNI UNA PARTITA DI PREMIER MANAGER 99 E SONO ARRIVATI AL 2800: UNA MISSIONE VERSO IL NULLA

Chi è meno giovane lo ricorderà certamente:

Chi è meno giovane lo ricorderà certamente. Premier Manager 99: si, stiamo parlando proprio del vecchio gioco manageriale di 17 anni fa per la play 1. Quello con la faccia di mister Zac in copertina, per essere chiari. Nulla di interessante direte. E invece due ragazzi che conosciamo, anche loro della provincia di Pavia, hanno portato il gioco alla follia continuando a giocare la stessa partita fino a festeggiare, lo scorso 10 maggio, l’arrivo del 2800 con il famigerato “Superbotto”. Un evento insensato, assurdo, condito da festeggiamenti con fuochi d’artificio, al quale noi admin di Chiamarsi Bomber, i nostri amici de Gli Autogol e un’altra settantina di folli hanno voluto partecipare. 
Sentiamo questi veri bomber cosa hanno da dire su questa pazzia.

Chi si cela dietro questa follia senza alcun senso?
Siamo N.R. ed L.C., due ragazzi che hanno deciso senza decidere di impazzire e continuare a giocare ad un gioco senza senso senza alcun motivo, ossia Premier Manager 99, una missione verso il nulla.
 
Da quanti anni va avanti questa missione?
Dal lontano 2004, sono ormai 11 anni che giochiamo con cadenza mediamente trisettimanale. La prospettiva di non giocare più è ormai stata tristemente abbandonata, è impossibile, nonostante il gioco non abbia più senso e non si possa fare nulla per vincere in casa.
 
Come fa a non essersi ancora rotta la play e/o il gioco?
Infatti si è rotta diverse volte, ne abbiamo cambiate almeno 4, ma grazie all’aiuto dei nostri amici che hanno deciso di regalarci le loro vecchie console, ne abbiamo ancora una che va. Ed una di riserva. Per non parlare delle 6 memory card con le quali salviamo a rotazione. Di giochi ne abbiamo 5 originali, se ne è rotto solo uno, il primo acquistato nel 99. Siamo praticamente coperti fino alla fine dei tempi.
 

Leggendo i vostri post notiamo che il gioco è impazzito e vincono solo squadre in trasferta con valanghe di gol. Cosa ha comportato questo enorme bug che ha rivoluzionato il gioco?
Una volta ci credevamo davvero, giocavamo perché era bello, perché ci piaceva, poi piano piano il gioco ha iniziato a fallire, i giocatori sono diventati tutti scarsi uguali e le squadre in casa non possono più vincere. Il gioco ora è solo una miriade di numeri casuali generati a casaccio. Ma questo non ci ha certo fermato, anzi è proprio da lì che abbiamo deciso di continuare ancor più gasati di prima. Permetteteci di dire che da noi non ci si può aspettare la cosa più logica ma solo la cosa più non logica, più propriamente una non cosa. Ma, in fondo deve proprio esserci un senso a tutto?
 
Perfetto, sorvoliamo su queste affermazioni inspiegabili e torniamo a parlare del gioco. Quali sono i giocatori e/o gli aneddoti ai quali siete più affezionati?
Potremmo scrivere una Bibbia su queste cose e mi limiterò pertanto a riportare gli aneddoti #1 e #2 e due che trovate sulla nostra pagina Facebook.
Elio Bergkamp e Per Beeney per noi sono praticamente delle divinità, non abbiamo bisogno di nient’altro, ma potrei parlare anche di Carlos Muzzi, degli innumerevoli George Stubbs, Alen Votava, Per Cento, Ronado Recoba, dell’invincibile Reggiana che vinse 39 scudetti consecutivi, del tiro micidiale, delle cole scarse e di tante altre cose inutili ed inesistenti. Ma tutto in una volta non me la sento.

Oltre alla follia premier, portate dunque avanti da anni altri progetti totalmente senza senso. Ci puoi raccontare qualcosa?
In verità parlare di progetti è improprio. Qui si parla di antiprogettualità vera e propria. Del tiro micidiale è meglio forse non parlare, ma lo farò. Si tratta della pura essenza del non-calcio decontestualizzata e ricontestualizzata in una situazione assurda, ripetitiva ed inconcludente. E’ la ricostruzione metafisico-pararealistica del tentativo umano di realizzare i propri sogni. In altre povere parole si tratta di un tiro che fa cagare in mezzo a un bosco sperduto eseguito ogni anno alle medesime condizioni. Ma ripetendolo ogni anno è sempre viva l’illusione del cambiamento. Cosa posso dire d’altro? Forse che ogni anno ci troviamo in una decina di persone e riempiamo un vascone di cole scarse (dalla Freeway Cola del Lidl alla Inka Cola dal Perù) e con un assurdo gioco a dadi e un mestolo passiamo ore e ore a vedere chi beve di più un intruglio che neanche il petrolio? O che ogni anno viene fatto un torneo 3 vs 3 (il Torneo del bosco) in memoria della scomparsa di N.R (colui che intervistiamo peraltro…)., morto in realtà nel 2008, con premi assurdi con la sua effigie sopra, arbitraggi corrotti e giocatori improbabili? No, meglio di no. Meglio continuare a canticchiare “Una canzone Per Beeney”.

Direi una vera e propria hit…Prossimi obiettivi? State già progettando qualcosa per il 3000?
Per il 3000 daremo tutto senz’altro, daremo notizie quanto prima per poter riunire i fan da tutta Italia, al momento non posso dire altro. Ma adesso pensiamo al prossimo Tiro micidiale, al Torneo del Bosco in memoria della morte di N.R. ed al vascone di cole scarse. Se volete saperne di più piano piano troverete tutto sulla nostra pagina: Fan di Premier Manager 99

IL VIDEO DEL SUPERBOTTO 2800

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy