“Kahn mi parlò per la prima volta dopo tre anni”

“Kahn mi parlò per la prima volta dopo tre anni”

Non avevamo particolari dubbi sul carattere solare e lo spirito da burlone che contraddistingue l’ex portiere della nazionale tedesca Oliver Kahn. Da oggi però abbiamo una prova in più della sua innata simpatia.

In un’intervista a cuore aperto al canale Sport1, il neo acquisto del Manchester United Bastian Schweinsteiger ha rivelato alcuni aneddoti della convivenza con il suo ex compagno di squadra al Bayern.

Nel 2002 esordii in prima squadra al Bayern Monaco. Il mio posto nello spogliatoio era quello vicino ad un monumento come Oliver Kahn. La prima volta che mi parlò era il 2005

 

E non finiscono qua gli aneddoti sul rapporto tra Bastian e l’ex portiere del Bayern.

Ogni giocatore in cabina aveva il suo asciugamano, uno solo. Stranamente non l’avevo io. Ho pensato: “Dove sarà?”. Poi ho visto affianco a me Ollie che si asciugava i capelli con un asciugamano e i guanti con un altro

 

A questo punto immaginiamo una scena: quel simpaticone di Kahn che racconta una barzelletta negli spogliatoi. Una roba triste possibilmente. E Bastian che non può non ridere se vuole evitare un pugno in faccia. Ma questa storia ce la racconterai a fine carriera vero Schweini?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy