NBA Edition: i 5 migliori bomber di tutti i tempi

NBA Edition: i 5 migliori bomber di tutti i tempi

Che i “bomber” fuori dal campo non siano esclusiva del solo mondo del calcio, era una cosa già conclamata. Abbiamo spesso celebrato quei campioni non solo in campo, ma anche sotto le lenzuola, provenienti dal mondo del tennis, dei motori etc etc. Oggi, a meno di due giorni dall’inizio della nuova stagione NBA, vogliamo concentrare le nostre attenzioni sul mondo del basket oltreoceano che, da sempre, ci regala titoloni e storie di gossip epocali.

In attesa di perdere ore di sonno per gustarci il meglio del basket americano, vi presentiamo la lista dei professionisti più “bomber” al di fuori dei parquet a stelle e strisce.

Al quinto posto troviamo Shawn Kemp, l’ex stella dei Seattle SuperSonics. In passato ha confessato più volte di essere stato un vero e proprio donnaiolo, ma sarà il “palmares” a parlare per lui: all’età di 28 anni Kemp era già padre di 7 figli da 6 donne diverse. Fenomenale. E c’è chi crede siano molto di più…

Sensazionale Shawn vero? Aspettate di vedere chi si trova al quarto posto. Parliamo dell’ex playmaker americano Calvin Murphy, soprannominato “pocket rocket”, che letteralmente significa “missile tascabile”. Il perché è abbastanza intuibile. Ed è intuibile anche la parte del corpo a cui fosse riferito tal soprannome. Volete delle statistiche? Si contano 14 figli da 9 donne diverse. Dannazione Calvin, tieni la pistola nella fondina qualche volta!

Arriviamo ai giorni moderni. Chi ha letto il titolo, sicuramente si sarebbe aspettato di vedere comparire in questa classifica LUI. Il vero bomber fuori dai parquet degli anni ’80-’90: parliamo di Dennis Rodman. Uno stile mai banale, sempre casto e poco appariscente; una serie infinita di tatuaggi e piercing sparsi su tutto il corpo; dichiarazioni umili del tipo “Guardo a me stesso come una delle massime attrazioni nella NBA: se non c’è Jordan e non c’è Shaquille O’Neill, c’è Dennis Rodman”. Infinita, neanche a parlarne, è la lista di donne che il ragazzone di Trenton dev’essersi spupazzato nei migliori anni della sua vita: circa 2000 secondo i suoi calcoli più 500 prostitute a pagamento. Ah sì tra le sue conquiste c’è stata anche la regina del Pop, Madonna.

Earvin “Magic” Johnson è considerato assieme a Michael Jordan l’icona di questo sport. Ma Johnson non era “Magic” solo in campo pare. Confessò di aver portato a letto all’incirca 300 donne all’anno per un imprecisato periodo. Fu costretto a darsi una calmata solo dopo aver contratto il virus dell’ Hiv, al quale è sopravvissuto. Fuoriclasse a tutto tondo.

Al primo posto il bomber più grande di tutti. Esagerato nelle cifre, con lui non ci sarebbe gusto nel partecipare. Ma nemmeno lontanamente. Il nome Wilt Chamberlain vi dice qualcosa? Sì quello che segnò 100 punti in una sola partita, record che detiene tuttora assieme a quello dei rimbalzi in una sola gara (55!). Ma Wilt era cannibale anche con le donne: in una sua autobiografia disse di aver fatto sesso con circa 20 mila donne. Proviamo a fare un calcolo: dato che 50 anni corrispondono ad oltre 18 mila giorni, il buon Wilt dev’essersi divertito anche in una serie infinita di orge. Porca miseria Wilt, ma non potevi lasciare qualcosa anche agli altri?!

 

Fonte: Sportweek

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy