Quella volta che Giggs attaccò al muro Cristiano Ronaldo

Quella volta che Giggs attaccò al muro Cristiano Ronaldo

Jan Aage Fjortoft, attaccante norvegese che militò in Premier League a metà anni ’90, ha recentemente twittato questo pettegolezzo, adducendo il connazionale Ole Gunnar Solskjaer come testimone oculare e fonte di esso.

Non sappiamo se sia vero o se sia solo un modo per ottenere un po’ di visibilità per non cadere nel dimenticatoio più totale, fatto sta che Jan Aage Fjortoft, attaccante norvegese classe 1967 chini carriera ha transitato in Premier League a metà degli anni ’90 vestendo le maglie di Swindon Town, Middlesbrough, Sheffield United e Barnsley prima di emigrare in Germania, nel mezzo di questa calda estate 2016 ha deciso di surriscaldare ancora di più (se possibile) l’ambiente calcistico europeo twittando questa indiscrezione, secondo la quale, ai tempi della militanza di Cristiano Ronaldo nel Manchester United, Ryan Giggs abbia attaccato al muro il portoghese, reo di essersi presentato a colazione con una lattina di Coca Cola in mano. La notizia non sarebbe altro che una confidenza fatta, forse troppo ingenuamente, dal connazionale di Fjortoft, autore del gol vittoria nella finale di Champions League del 1999, Ole Gunnar Solskjaer. Noi non sappiamo se il litigio sia

Cristiano-Giggs Tweet
Il tweet “incriminato”

avvenuto davvero, ma ci sembra da subito difficile che Ryan Giggs, uno che in più di 1000 presenze fra i professionisti è stato espulso una sola volta (e pure per doppia ammonizione), possa aver messo le mani addosso ad un compagno di squadra, forse la vicenda sarebbe stata più credibile se il protagonista, oltre a Cristiano Ronaldo, fosse stato Roy Keane, o Stam o Rooney, giusto per citare qualche Red Devil un po’ più focoso dell’ala gallese, come ci sembra difficile che una persona con la cura del proprio corpo di Cristiano si possa bere una bibita gasata e zuccherina a colazione. Secondo il britannico ed affamato di scoop Sun, che ha ripreso subito l’indiscrezione, Giggsy avrebbe attaccato Ronaldo per una mera questione di sponsor, in quanto la Pepsi, storica rivale della Coca Cola, in quel periodo era partner commerciale con il Manchester United. In attesa di una smentita o conferma da parte dei protagonisti della vicenda, ci limitiamo ad esprimere i nostri (numerosi) dubbi sull’attendibilità di questa indiscrezione.

Francesco Sarchi

Guarda anche:

Escort e cocaina per Ryan Giggs

Fratelli diversi: quando il cognome non basta

I 5 punti chiave del Bomber in vacanza

Figa time road to Rio: Allison Stoke

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy