Dov’è Rudi? Boh, sarà in bagno…e non c’erano ancora i tornelli

Dov’è Rudi? Boh, sarà in bagno…e non c’erano ancora i tornelli

La storia di Rudi è tanto stramba da essere vera. Un uomo svizzero che si presenta a San Siro per vedere Inter- Basilea, cinque minuti prima della fine della partita se ne va in bagno e non ritorna più a casa per undici anni. Ora, il disagio provocato dai preliminari di Champions League è anche comprensibile, ma la reazione è un po’ forte.

Semplicemente Rudi non ritrova più gli amici fuori da San Siro e si stabilisce in qualità di senzatetto nel quartiere di Baggio. Diventa il beniamino dei giovani baggesi e alcuni studenti lo aiutano a curarsi. L’amministrazione gli trova qualche lavoretto per inserirlo.

Rudi aveva 20 Euro e nemmeno l’ombra di un cellulare al fischio finale della famosa partita, era inevitabile finisse così. Beh…insomma. In parte le cause di questa moderna Odissea saranno anche i cessi di San Siro e quelle torri in stile parcheggio che ti fanno vomitare quando le scendi. In parte forse c’è da dire che Rudi aveva un po’ il vizietto del goccetto.

Comunque, dal 2004 a oggi ha vissuto libero e felice nello sfavillante hinterland milanese. Adesso se ne sta in una casa di riposo a Basilea. Noi sappiamo che vuole tornare. Come facciamo a sapere che vuole tornare a Baggio? Ha chiesto in regalo un biglietto per il prossimo Derby. Il triangolo dell’Ippodromo lo aspetta per inghiottirlo di nuovo.

Tra l’altro, dopo l’Expo, possiamo tranquillamente aspettarci di trovare, tra qualche anno, centinaia di superstiti ostaggio del padiglione del Giappone. Vedi Milano e poi ti perdi…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy