Vampeta: “Io, Ronaldo e i trans…”

Vampeta: “Io, Ronaldo e i trans…”

Vampeta si racconta liberamente in un’intervista ad Extratime per Gazzetta dello Sport: i trascorsi all’Inter e i festini con Ronaldo…

In un’intervista ad un inviato di Extratime per la Gazzetta dello Sport, Marcos André Batista Santos, meglio noto come Vampeta, rivela alcuni aneddoti del suo breve e poco memorabile passato all’Inter. Innanzitutto spiega il suo rapporto con Tardelli: “Al primo allenamento mi disse che non mi conosceva proprio. Gli risposi che nemmeno io lo conoscevo e me ne andai. Mi aveva voluto Lippi, con lui non trovai più spazio”.

Poi Vampeta (nomignolo a metà tra vampiro e diavolo) racconta la sua amicizia e i festini con Ronaldo il Fenomeno: “Una sera andai a casa sua. Ero già sbronzo quando andai a pigliare una bottiglia di vino della sua cantina. Me la scolai tutta. Ronaldo s’incazzò di brutto perché quello era il vino regalatogli da Papa Giovanni Paolo II. Voleva che gliela pagassi, ma sapeva di aceto…”

E poi la scena più divertente, con protagonisti alcuni trans… “Ronie mi invitò a cena in un ristorante. Lo vidi con 5 donne. Io quando arrivai avevo già bevuto 3/4 caipirinhas e chiesi chi erano le donne e chi i trans. Le ragazze risero, lui un po’ meno…”. Infine Vampeta smentisce la sua omossessualità: “Ho posato per una rivista gay ma non lo sono mai stato. Ho una sorella lesbica e la rispetto come tutti gli omossessuali.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy