IL PERUGIA DEI SOGNI

IL PERUGIA DEI SOGNI

Quando pensi al Perugia pensi a Gaucci ed alla più grande fabbrica di giocatori da sogno della storia.

Siamo qui per ricordarne alcuni insieme e per scoprirne di nuovi ancora più incredibili che non avete mai saputo esistessero ma che ci sono davvero stati, lo giuro su tutte le Marlboro di Darione Hubner.

Iniziamo con il ricordare l’allenatore SERSE COSMI. E si, per riuscire ad allenare un grumaglia di gente buttata a casaccio in un campo d calcio, ci voleva un allenatore con le palle, infatti dopo pochi anni eccolo nelle migliori disco a fare il DJ.

Partiamo poi come riscaldamento con i grandi campioni conosciuti da tutti che sono venuti fuori dal Renato Curi.

MARCO MATERAZZI – Il sobrissimo Materazzi, premio nobel per la macelleria dal2002 al 2006

FABIO GROSSO – Il più scarso laterale sinistro più forte del mondo

HIDETOSHI NAKATA – Il primo giocatore di calcio della storia del Giappone, in Italia verrà sempre ricordato per la rincorsa da picnic nel battere i rigori e per il suo interprete infermabile (https://www.youtube.com/watch?v=MIsTEMPaBA8)

FABRIZIO MICCOLI – L’ignoranza che aveva addosso era pari solo alla sua tecnica. Un Maradona mai fattosi del tutto (oddio…)

GENNARO GATTUSO – Su Gattuso non si scherza, uno che riesce a vincere un Mondiale gestendo una pescheria merita solo rispetto

JOSE’ ZE MARIA – Forse non un campione, ma quel palo ad Eindhoven trema e brucia ancora adesso (quando il Perugia passò dalla semifinale di Coppa Uefa alla serie B)

1

Scaldiamo subito però le trombe e iniziamo a buttare sulla griglia un po’ di gente marcia dal mondo

REZAEI (senza nome) – Preso e buttato nella mischia direttamente dal mercato di Bagdad mentre vendeva tappeti, non aveva la benchè minima idea di cosa fosse un pallone, ma riusciva incredibilmente a fare gol soprattutto quando ce l’avevi contro al fantacalcio

IL COREANO AHN – Discreto attaccante scadente, viene ricordato per esser stato cacciato da Gaucci per aver rovinato il calcio italiano segnando contro l’Italia ai mondiali.

KONSTANTINOS LOUMPOUTIS – Tra i più brutti giocatori di sempre, compensava con la sua inutilità in campo

JAY BOTHROYD – Ragazzaccio dei bassifondi di Londra, riuscì a far rimpiangere Berrettoni.

SOULEYMANE DIAMOUTENE – Ancora stento a credere che un giocatore del genere possa aver giocato in serie A, direttamente dalla spiaggia di Riccione posa gli accendini e scende in campo.SI dice che dopo il Perugia sia diventato un DJ (questa è in realtà una battuta di bassissima lega)

OSCAR CORDOBA – Un grandissimo. Ma perché era lì??? Tra i portieri più forti mai visti in serie A

SAADI GHEDDAFI – L’acquisto più importante dell’era Gaucci. Da ricordare soprattutto il tunnel preso da Zenoni in un’amichevole Libia-Juventus.

2

Passiamo ora alla vecchia guardia italiana

GIOVANNI TEDESCO – Incredibilmente italiano, mentre Italiano del Verona forse era tedesco

FABIO GATTI – Quel 44 sulla maglia grida vendetta

SEBA ROSSI – Dopo aver strangolato Bucchi, muta la condanna agli arresti domiciliari in militanza nel Perugia di Gaucci

GIOVANNI BATTISTA IGNOFFO – Problemi in difesa? Tranquilli ci penso io disse Gaucci. Ed è subito Ignoffo.

DARIO HUBNER – In cotanta ignoranza nel dubbio Darione una capatina a Perugia se l’è fatta.

FABBRIZIO RAVANELLI (CON DUE B) – Dio perdona Penna Bianca no (striscione realmente apparso sugli spalti del Renato Curi)

3

Ora passiamo ai sogni che forse non avete mai sognato

HANNA LJUNGBERG – Ad un passo dal Perugia la prima donna pronta a calcare i campi della serie A, pallone d’oro svedese ed una botta si poteva anche dargliela (anche due). Acquisto stroncato da uno stupido cavillo del regolamento. Il più grande rimpianto di calciomercato dopo il mancato passaggio di Schumacher al Murata con Aldair per i preliminari di Champions.

LUIGI GIANDOMENICO – Scuola Juve, viene definito da Cosmi nel 2003 il più forte centrocampista italiano in circolazione. Preso al fantacalcio, prese 7 con assist a Hubner in una delle 5 partite giocate. Poi infortunio alla schiena/pubalgia e carriera a picco, scartato anche dalla Reggiana. Peccato perché l’ho visto giocare ed era buono davvero. Se ci fosse stato lui probabilmente nel 2006 avremmo vinto i mondiali.

MATTEO PERO NULLO E LUCA BISELLO RAGNO – Per carità non ho nulla contro di loro, ma vederli sul televideo insieme in panchina nel Perugia con quei nomi bislacchi DOPO AVER DETTO “Sa, guardiamo se c’è qualche giocatore pazzesco nella panchina del Perugia” mi fa ancora ridere adesso. (vedere per credere http://it.eurosport.com/calcio/campionato-italiano/2003-2004/perugia-sampdoria_mtc310840/live.shtml)

MIKAEL JACKSON, LUCA WARD, ED ODDO, E.PAGLIUCA ecc… No, non sono impazzito (oddio…), ma solo chi conosce Fan di Premier Manager 99 (https://www.facebook.com/FanDiPremierManager99?ref=bookmarks) e i 500000 posti del Renato Curi può capire chi sono questi “personaggi”incredibili. Che Elio Bergkamp sia sempre con voi!

4

E qui chiudiamo.

Chiedo Obodo a tutti se ho dimenticato qualche vostro idolo, spero di non rischiare come Liverani di trovarmi con una gamba spezzata.

Articolo del “defunto” N.R.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy