Zlatanismi

Zlatanismi

Che regalo per il compleanno ha fatto a sua moglie? gli chiese un giornalista. Niente. Lei ha già Zlatan.

In questi anni Zlatan ci ha lasciato una serie di aforismi su di sè di assoluta umiltà. Ha parlato di sè più volte in terza persona. Ha risposto rispettoso a giornalisti e opinionisti. Solo Zlatan può giudicarsi.
Noi abbiamo raccolto solo quelli più famosi: i quindici “Zlatanismi” che hanno fatto storia.

1. Quando l’Arsenal gli offrì un provino a 16 anni: “Zlatan non fa provini”.
2. Quando un giornalista gli chiese se avesse comprato una Porsche: “Assolutamente no. Ho ordinato un aereo. Molto più veloce”.
3. Su sè stesso: “Non riesco a non ridere di fronte a quanto io sia perfetto”.
4. Il primo giorno all’Ajax, 19enne: “Io sono Zlatan, voi chi cazzo siete?”
5. “Che regalo per il compleanno ha fatto a sua moglie?” gli chiese un giornalista. “Niente. Lei ha già Zlatan”.
6. Quando arrivò a Parigi senza aver ancora trovato casa: “Stiamo cercando una bella stanza. Se non la trovo mi compro l’hotel”.
7. Quando una giornalista gli chiese se fosse gay: “Vieni a casa mia e porta tua sorella. Vi faccio vedere chi è gay”.
8. Chi vincerà i play-off Mondiali? “Solo Dio lo sa”. Ma chiederglielo è difficile, ribatte il giornalista… “No, ci stai parlando adesso”.
9. Riguardo alla voce di mercato di Rooney al PSG: “Se Rooney vorrà trasferirsi in estate gli chiederò di venire qui. Ma dovrà abituarsi al fatto che Zlatan segna gol migliori dei suoi”.
10. A un giornalista che gli chiese come si fosse procurato dei graffi in faccia: “Dovrai chiederlo a tua moglie”.
11. A Nebuloni di Sky che a fine partita gli chiese se il suo “mal di pancia” fosse vero, Zlatan risponde: “Mi fa male pancia quando vedo te”.
12. Dopo l’eliminazione della Svezia contro il Portogallo: “Un Mondiale senza di me non è niente da guardare”.
13. Dopo una partita di Champions: “Sacchi parla troppo, perché è geloso. Se deve dire qualcosa lo deve dire a me”
14. Presente all’inaugurazione della sua statua di cera al museo Grevin di Parigi si instagrammò e postò questa didascalia: “Quello a destra è fatto di cera, quello a sinistra d’acciaio”.
15. Dopo la stagione altalenante con il Barcellona Zlatan disse la sua su Guardiola: “E’ un senza palle. Chi mi compra, compra una Ferrari. Lui mi trattava come una Fiat”.

“Cazzo leggi?” (semicit.)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy