Sportal.it

Sportal.it

‘Chiamarsi Bomber tra amici senza apparenti meriti sportivi’ è uno dei gruppi più famosi su Facebook. Sportal.it ha intervistato chi si cela dietro….

‘Chiamarsi “Bomber” tra amici senza apparenti meriti sportivi’ è uno dei gruppi più famosi su Facebook. Sportal.it ha intervistato chi si cela dietro questo successo social da oltre mezzo milione di fan. E, oltre a stilare un ideale Top 11 dei ‘Bomber’, hanno individuato il giocatore a cui si sono ispirati: Christian Vieri.
 
A dicembre festeggerete i vostri primi quattro anni. Vi sareste immaginati tante novità da allora?
 
No sinceramente se qualcuno quattro anni fa ci avesse predetto questo futuro non solo non ci avremmo mai creduto, ma lo avremmo denunciato come truffatore credibile quanto i talismani venduti di Wanna Marchi. Tra l’altro posso affermare che ogni giorno la pagina ci fornisce novità…questo solo grazie ai bomber di tutta Italia che si riconoscono nel nostro “credo” e ci seguono con interesse e passione!
 
Quali sono i criteri per cui un calciatore, o un qualsiasi personaggio più o meno noto, è “Bomber” o non lo è?
 
Ogni persona ha le caratteristiche per essere un vero bomber. C’è chi le ha più accentuate, chi è predisposto per natura, chi lo è dalla nascita. Il bomber è quello che si crede Ibrahimovic in campo anche se a mala pena riesce a stoppare una palla. Quello che non sbaglia mai (secondo il suo umile parere), ma non segna nemmeno con la porta spalancata. Quello che ha due passioni, che dico passioni, ragioni di vita: il calcio e le donne. E non rinuncia mai nè ai pasti nè alle birrette…un personaggio rude, crudo, scontroso ma che ispira simpatia a tutti per la goffaggine e l’ignoranza (calcistica e non).
 
Nel vostro immaginario (oltre a chiamarvi tra voi “Bomber” tra amici senza apparenti meriti sportivi) chi è il “Bomber” per eccellenza?
 
Non ci stancheremo mai di ripeterlo nè potremmo mai rinnegarlo: quando dici bomber pensi a Bobo Vieri. E lui la nostra ispirazione. Oltre ovviamente al bomber del nostro paese che ha dato il là a tutta questa nostra follia…Ovviamente anche Bendtner, Moscardelli, Cissè…ognuno di questi ha un motivo per essere definito bomber: l’eleganza fuori dal campo ma la concretezza pari a zero sotto porta, la barba (il bomber te lo immagini poco curato, tipo uomo della caverna), la sobrietà nel vestire…

Continua a leggera l’articolo su www.sportal.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy