20 bomberate incredibili di Gazza Gascoigne

Commenta per primo!

Indubbio talento del calcio, famoso soprattutto per i suoi eccessi e la vita sregolata. Abbiamo raccolto venti bomberate di uno dei più grandi Bomber Senza (troppi) Apparenti Meriti Sportivi. Il meglio delle sue performance non erano in campo ma in giro a far danni con l’intramontabile migliore amico Jimmy Five Bellies Gardner.  Nel video una delle loro bomberate più celebri. Il resto è leggenda.

Leggere per credere.

1- Al primo incontro col Presidente della Lazio per discutere del suo oneroso trasferimento al team capitolino, non ci mise molto a dire al dirigente che  gli ricordava il comico Bud Abbot. Non aveva tutti i torti.

images
Abbot Vs Cragnotti

2- Appena approdato alla Lazio, dichiarò, in perfetto italiano, “Tua figlia ha grandi tette” riferendosi alla figlia del presidente Cragnotti. Il patron della Lazio non la prese benissimo e non volle incontrarlo.

3- Prenotò una serie di sedute di lettino abbronzante all’allora compagno di squadra nel Newcastle, il jamaicano Tony Cunningham, che, ovviamente, era nero.

4- Prima della partita Inghilterra – Norvegia, una troupe della televisione norvegese gli chiese se avesse un messaggio per i prossimi avversari. Rispose con un tempestivo “ Fuck off Norway“. Poi se la diede a gambe ridendo.

5- Durante una cena al prestigioso Bedford Arms Hotel, decise di appoggiare il suo membro eretto sulla spalla di un cliente al tavolo a fianco al suo. Questi, pensando che qualcuno gli stesse battendo sulla spalla, si girò, così la punta del pene di Gazza era premuta contro la sua guancia.

6- Incontrando il presidente dell’associazione calcistica danese, dichiarò di essere in grado di parlare in danese. Quando gli venne chiesto di provarlo imitò lo chef svedese del Muppet’s Show.

swedish-chef
Lo chef svedese dei Muppets

7- Salì su un bus a Piccadilly Circus e chiese all’autista se avesse potuto guidare un po’ lui. L’autista accettò. Bomber vero anche l’anonimo autista.

8- Il giorno dopo che l’allora tecnico Bobby Robson l’aveva chiamato “daft as a brush” (traducibile letteralmente come “sciocco come uno spazzolone”. Il senso è “Matto”) Gazza si presentò all’allenamento dell’Inghilterra con uno spazzolino del water infilato in un calzettone.

9- Intervistato da un giornalista, quando era alla Lazio, rispose con un sonoro rutto. Venne multato.

10- Pagò le protesi al seno dell’ex-moglie Sheryl Parton e dopo l’operazione mandò all’ospedale dei fiori, all’attenzione di Dolly Parton (La sobrietà della moglie, se potete)

 

Sheryl Dolly Parton
Sheryl Dolly Parton

11- Mandò una rosa allo spogliatoio del Wimbledon per Vinnie Jones (altro bomber storico) dopo l’incidente della strizzata di palle. Ebbe in risposta un foglio di carta igienica.

Vinnie Jones strizza le palle a Gazza
Vinnie Jones strizza le palle a Gazza

12- Sistemò il suo migliore amico Jimmy ‘Cinquepance’ Gardner (Leggenda del bomberismo) con una “ragazza”, sapendo che questa fosse in realtà un travestito.

13- In un’occasione annusò le ascelle di un arbitro che in quel momento aveva il braccio alzato poichè stava chiamando un fallo di punizione.

14- Ai tempi della Lazio era solito tagliare la punta dei calzini dei suoi compagni di squadra.

15- Zoff durante un ritiro prepartirta lo mandò a chiamare in camera dicendo che gli doveva parlare urgentemente. Gazza si presento’ nella hall dell’albergo completamente nudo dichiarando: ” Sono venuto di corsa, aveva fretta di parlarmi!“.

16- Fece mangiare a Jimmy Cinquepance un dolce tipico inglese ripieno di frutta secca. Aveva sostituito il ripieno con degli escrementi di gatto.

17- Durante una partita dei Rangers all’arbitro cadde il cartellino giallo, Gazza lo raccolse corse dall’arbitro e lo ammonì. L’arbitro ammonì a sua volta Gazza.

gazza-yellow-card01
Gascoigne ammonisce arbitro.

18- Durante la sua permanenza ai Rangers, urinò sul compagno di squadra addormentato Richard Clough.

19- Sempre ai Rangers defecò nei calzettoni di un gionavissimo Gennaro “Rino” Gattuso.

20- Comprò un robot e lo programmò per andare nella stanza di Jimmy Cinquepance al e dire “Fammi una tazza di the, ciccione”.

GRAZIE GAZZA

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy