#PovertàTime: 75 milioni all’anno per Zlatan

Il numero uno di Pechino, Xi Jinping, vuole offrire una cifra intorno ai 75 milioni annui per convincere Zlatan a sbarcare in Cina. In che squadra? Non importa.

Non chiedetegli chi è il più forte perché già conoscete la risposta. Ma dal prossimo anno, se Dio (cioè lui) lo volesse, potrebbe anche diventare il più ricco tra i suoi colleghi. Parliamo ovviamente di Zlatan Ibrahimovic… e di chi sennò?

Come ogni anno, puntuale con i primi albori di primavera, arriva il “mal di pancia” di Zlatan. Appena vinto (con un discreto vantaggio…) la Ligue 1 con il PSG, Ibra non ha perso tempo per urlare al mondo che non ci saranno grosse possibilità di continuare la sua avventura in Francia. Zlatan infatti è in scadenza e a 34 anni sembra in cerca di nuovi stimoli. D’altronde ha appena vinto da protagonista (capocannoniere) il campionato e quest’anno, di fatto, ha deciso deciso anche una gara degli ottavi di Champions. Perché lui è come il vino buono: più invecchia più migliora.

Che sia la solita furbesca manovra di Raiola per spillare qualche migliaio di euro in più? Se fosse così è funzionata alla grande. Dalla grande Cina, proprio in questi giorni, è arrivata una proposta choc: il segretario generale del Partito Comunista, Xi Jinping, si sta muovendo in prima persona per organizzare un’offerta senza eguali. Il numero uno di Pechino infatti offrirebbe una cifra intorno ai 75 milioni annui per convincere Zlatan a sbarcare in Cina. In che squadra? Non importa, sono dettagli secondari. Ibra diventerebbe di fatto il testimonial della lega che già può contare sulle presenze di calciatori come Lavezzi, Gervinho, Jackson Martinez, Ramires, Alex Texeira…

Proposta irrinunciabile. Ora la palla passa a Zlatan. Lui vuole avere sempre il comando del gioco. Stupirà ancora tutti?

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy