Montano’s Way

Aldo Montano, dopo aver frequentato negli anni Arcuri, Mosetti e Angeloni, ha deciso alla soglia dei 40 di sposarsi e mettere al mondo un erede con Olga, modella-atleta russa di 19 anni. Se Aldo Montano parla, io lo ascolto.

Tutti dovrebbero avere un eroe, un modello d’esistenza. Qualcuno che ci sappia indicare la strada quando non sappiamo dove voltarci, o in che direzione proseguire il cammino. Molti si servono dell’aiuto professionale di psicologi e mental coach, sorbendosi sermoni di decine di ore senza risolvere nulla, se non le vicissitudini economiche di questi ultimi.

Il più delle volte, invece, basta osservare come si muove qualcuno che ha capito tutto. Qualcuno che, solo con l’esempio, indichi uno stile, dei valori da incarnare. No, non pensate a Bil Gates, Obama o simili. La nostra guida spirituale deve essere Aldo Montano.

Aldo Montano è uno che becca tirando di sciabola, manco fossimo nella Francia del 700. Da quando aveva poco più di 20 anni, Aldo ha frequentato, tra quelle note, femmine del calibro di Manuela Arcuri, Antonella Mosetti e la Pallavolista Veronica Angeloni. Le prime due tra l’altro più grandi di qualche anno e al top della carriera e della “prestanza fisica”.

Ragazzi! Ma se noi ci fossimo chiamati Aldo, avessimo avuto i basettoni e invece di giocare a calcio ci fossimo dati alla scherma, quanti schiaffoni dietro alle orecchie ci saremmo presi nell’adolescenza? Montano è diventato campione olimpico, sex simbol, “gran ciulador” e saltava come un invasato con una bandiera con su scritto il prefisso di Livorno nella cerimonia d’apertura dei Giochi di Atene.

Ebbene, ora che ha deciso a quasi 40 anni di mettere la testa a posto, lo ha fatto a suo modo. Per compiere il passo più imperituro dell’esistenza (il matrimonio ovviamente) ha scelto la modella-atleta Olga Plachina. 19 anni, russa, fisico illegale, velocista (molti di noi lo sarebbero con lei) e con un viso angelico.

D’altronde, e l’attualità lo insegna, chi la reggerebbe più la Mosetti adesso? Facendo bene i conti, a 50 anni suonati il buon Aldo avrà una potentissima moglie 30enne e, sempre da indiscrezione, un erede da godersi. Come dire…se proprio devo farlo, lo faccio come si deve.

Perciò, care navi perse nella burrasca in cerca di un faro a illuminare un porto sicuro, mettete giù per un attimo le vostre Valsport con la firma di Morfeo e armatevi di maschera e sciabola. Il vostro io del futuro vi ringrazierà.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy