Amarcord ignoranza: L’Harlem Shake

La solita vecchia storia. Un pirla su internet fa una boiata che ottiene successo e un attimo dopo tutti lo imitano. Tutti tranne i veri professionisti. Prendiamo i calciatori per esempio. Sempre concentrati verso l’obiettivo, soprattutto nel luogo più sacro: lo spogliatoio.

Ovviamente si sfotte. I calciatori sono i primi a cercare le boiate su internet per poi ripeterle, metterle in rete e dare una buona scusa per farsi insultare al primo errore in campo. Oggi ci concentriamo su uno di questi fenomeni in particolare. Risale infatti all’inizio del 2013, proprio uno dei più ignoranti tormentoni da spogliatoio mai esistiti.

Sulle note di una canzone tamarrissima nasceva l’ignoranza dell’Harlem Shake. I primi a portarla nel mondo del calcio sono stati i Bomber del Manchester City, seguiti poi da svariati colleghi in tutta Europa.

A distanza di anni è ancora difficile capire il perché del successo di tale idiozia. A pensarci bene però, l’arroganza di Kolarov immobile nel casotto generale della sala pesi dei Citizens, riprende in qualche modo il sentimento e la poetica dell’EpicBrozo.

Ahi! Quanti danni fanno la noia e i soldi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy