Andrea Pirlo: l’uomo che ha conquistato New York City

L’ex giocatore nella Nazionale innamorato della sua nuova vita americana.

Pirlo ha letteralmente stregato gli States: la sua classe, la sua voglia di vivere e il suo savoir faire hanno fatto innamorare gli americani.

Ma anche lo stesso ex giocatore della Nazionale non è da meno. Pirlo è ammaliato dalla vita nella grande mela: “Qui la sera si può andare fuori a cena nei ristoranti più alla moda senza problemi, invece in Italia non posso farlo. Sempre in Italia ci sono stati momenti in cui siamo rimasti nel nostro spogliatoio fino a tarda notte perché non era sicuro tornare a casa, oppure il nostro autobus veniva attaccato o le gomme squarciate“.

Si sa, siamo famosi anche per questo.

La vita di Pirlo appare a prima vista leggermente diversa dalle altre star del pallone che si sono trasferite negli in America. Prendiamone uno a caso: David Beckham era solito girare con una Escalade personalizzata con sopra il suo numero di maglia.  Un articolo del New York Times svela come Pirlo preferisca muoversi a Manhattan a piedi, la sera passeggiare lungo la High Line, giocare a golf nel Bronx o vedere le mostre di Alberto Burri con la sua ragazza, indisturbati. Di tanto in tanto, si ferma da Felidia, il ristorante italiano familiare di proprietà della madre di un amico, per un bicchiere di vino.

Tra i suoi hobby, inseriamo anche scarrozzare in macchina con David Villa:

Nell’ultimo video del Ney York City Football Club l’ex giocatore di Juventus e Nazionale viene così descritto:

“E’ un giocatore di fama mondiale, famoso come “Il Maestro”

Uno stimano produttore di vino e il suo cane ha più followers di te sui social network

Voci dicono che abbia vinto una sfida contro la Statua della Libertà a a chi tiene più a lungo lo sguardo

E’ l’uomo più interessante di New York City ….”

Pirlo starebbe pensando addirittura di trasferirsi definitivamente. Il suo contratto scade tra un anno, ma non esclude l’idea di rimanere, poiché a quanto asserisce “potrebbe essere qualcosa di interessante.”

Forget about it!

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy