Bomber all’improvviso: Da Madonna per il suo premio elett”orale”

Un Bomber americano ha preso in parola le promesse elettorali di Madonna, pronta a offrire un “premio” speciale a chiunque avesse votato per la Clinton. Una volta a casa sua però…

Veronica Ciccone, in arte Madonna, rimane, anche se un po’ in là con gli anni, un simbolo di sessualità e “ingrifamento”. Nella sua lunga carriera non ha lasciato nulla di intentato in questo senso, alludendo spesso nelle sue performance al proprio spirito d’iniziativa ed esplorazione. Dalle trasgressioni degli anni ’80 al bacio con Britney Spears, abbiamo capito che la cantante non bada per il sottile quando c’è da fare le porcate.

Con grande baldanza, questa volta ha deciso di fare la “fenomena” promettendo un servizio speciale ben fatto, per chi avesse deciso di votare Hillary Clinton. Al di là dell’ironia della faccenda (proprio un “servizio” di questo tipo fece apparire in mondo-visione la Clinton come un cervo di Yellowstone), è ovvio pensare che la stragrande maggioranza dei destinatari del messaggio, abbia colto l’uscita della cantante come un’accattivante provocazione.

D’altro canto, però, esistono uomini di sani principi, che giudicano una promessa alla stregua di un accordo firmato, e considerano la lealtà e la sincerità come valori inderogabili. Così un Bomber dall’animo puro, anche convinto dai particolari minuziosi con cui la cantante ha descritto le modalità del “premio” offerto (guardate il video e capirete), non ci ha pensato su troppo.

Si è vestito, è andato a votare, e ha fatto una foto alla scheda elettorale. Ha preso la macchina e si è presentato, sicuro di essere nel giusto, a casa di Madonna. Una volta lì, invece delle “attenzioni” della cantante, ha trovato ad accoglierlo le risate dei bodyguard, che solo per miracolo non si sono trasformate  nella famosa “carezza in un pugno” cantata da Celentano.

La morale della favola? Un uomo dal cuore d’oro che, in quel momento, rappresentava tutti noi, ora sta soffrendo a causa di una bugia. Scherzate pure sulla politica, ma sulle cose serie no!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy