Il Bomber di cristallo ci riprova al Chelsea. Eva torna!

Sembra ormai prossima l’ufficialità del ritorno di Pato in Europa. L’ex papero rossonero è atteso a Londra per ricominciare la propria carriera al di qua dell’Oceano. L’ultimo gol in rossonero Alexandre lo ha segnato con B. B., e che gol!

In campo le ultime apparizioni sono state meno positive. La sua fragilità atletica è diventata proverbiale trasformando quello che era uno dei migliori giovani calciatori del mondo in una caricatura da social. Per il talento che ha in dote, un vero spreco.

pato

Tornato in Brasile per ritrovarsi, Pato non ha più subito la montagna d’infortuni degli ultimi trascorsi rossoneri. In compenso, però, è completamente uscito dal giro della Nazionale e dalla pressione di un contesto agonistico adeguato alle sue qualità.

Twitter e Instagram, tanto. Sbattersi in campo, un po’ meno. Figa, comunque, sempre al top. Al Corinthians questo non è bastato a convincere tifosi e Club, che lo ha spedito in prestito al San Paolo. Con il Tricolor sono tornati anche la forma e i gol. L’atteggiamento, spesso, è rimasto lo stesso che ne ha limitato la crescita complessiva, ma si è ricominciato a vedere lampi della vecchia e innata classe.

A 26 anni non poteva non riprovarci. Torna in Europa e si sistema in una delle squadre più scalcinate di questo 2015/16. Dopo il caos Mourinho, il Chelsea deve salvare una stagione maledetta, che però vede ancora accesa la pista Champions League.

In Inghilterra Pato ritroverà quel freddo pungente che ne martoriava i muscoli ai tempi di Milanello. Troverà anche la durezza degli allenamenti inglesi. Ahi lui non potrà godere, invece, dei servigi medici della bella dottoressa Eva Carneiro. Viste la professione di lei e l’integrità fisica di lui…una storia d’amore perfetta.

Noi, a ogni modo, facciamo un grande in bocca al lupo a un Bomber sfortunato che ci ha fatto tanto divertire nei suoi primi anni di Serie A. Bentornato Papero.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy