Colloquio di lavoro: Ibrahimovic è l’esaminatore

Si sa, quando vai a fare un colloquio di lavoro è giustificabile un po’ di ansia: il fatto di avere di fronte una persona più grande e molto più esperta di te che se solo volesse potrebbe rigirarti come un calzino, non aiuta a farti mantenere la calma e ad essere lucido.

Provate a pensare di presentarvi all’ennesimo colloquio e trovarvi di fronte una delle persone che ha fatto della sua arroganza e della sua spocchia due armi potentissime: no non stiamo parlando di Vittorio Sgarbi, ma di Zlatan Ibrahimovic.

Un giovane ragazzo si era presentato per guadagnarsi un posto all’interno dell’ azienda svedese che produce una bevanda della quale Ibrahimovic è testimonial.

Più in difficoltà delle bretelle di Giampiero Galeazzi, il giovane candidato non ha potuto fare altro che farfugliare qualcosa alle domande del suo interlocutore, nientepopodimeno che l’attaccante del PSG.

Una candid camera che funge da vero e proprio spot pubblicitario.

Non sappiamo se il ragazzo è riuscito a conquistare il posto in azienda, sicuramente dovrà ancora riprendersi dallo shock.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy