Sotto il sole sotto il sole, c’è Cutrone c’è Cutrone…

Nell’estate dei 10 acquisti da 200 milioni di euro, il Milan torna in Europa dopo 1234 giorni e schiera un Primavera come centravanti. Il “solito” Patrick Cutrone.

“Sta crescendo molto e vuole essere protagonista. Mi somiglia molto, le sue caratteristiche sono simili alle mie da giocatore, ma lui ha più voglia di segnare.”

Parole di Vincenzo Montella, che fu anche un bell’attaccantino, per definire il bomber rossonero del momento. Bomber che però non è arrivato da poco per svariati milioni sull’onda del mercato scintillante di Fassone e Mirabelli, ma milita in rossonero fin dal 2007. Patrick Cutrone (classe 1998) è uno dei pochi ad aver, con successo, completato l’intero percorso di crescita all’interno di un importante Club di calcio.

Dai Pulcini alla prima squadra e, in parallelo, dalla Nazionale U15  all’U19, con cui è vice campione d’Europa in carica. La sorpresa nel vederlo partire da centravanti titolare nella gara del ritorno in Europa del Milan, dopo 1234 giorni di purgatorio, comunque resta. A pensarci bene però, Patrick se l’è anche meritata, sudando per 10 anni la maglia rossonera.

AC Milan v Bologna FC - Serie A

Per essere più precisi, le maglie che gli hanno concesso questa chance sono quelle sudate con Lugano, Borussia Dortmund e Bayern Monaco nelle ultime due settimane. In queste 3 partite sono arrivati 3 gol, tra cui il primo della stagione milanista.

Sì perché la nuova dirigenza avrà anche cambiato in toto la squadra, ma ancora non ha sistemato sulla punta il terminale d’attacco. André Silva è arrivato in ritardo per l’impegno di Confederations, e deve decisamente ancora adattarsi. Bacca, per quanto certamente più pronto, è ormai completamente fuori dai piani di allenatore e società.

E allora? Allora spazio all’avatar del Mister. Montella aveva già voluto farlo debuttare in Serie A, nell’ultima gara della passata stagione con il Bologna, dimostrando di vedere in lui un giovane attaccante “affamato” di gol ed esperienze.

Le amichevoli estive hanno confermato le sue sensazioni. Le difese di Lugano e Bayern Monaco non sono comparabili, ma Patrick non lo sa e si butta di faccia su ogni pallone. Risultato? Agli svizzeri ne fa solo uno, mentre ai bavaresi un paio.

AC Milan v Borussia Dortmund - 2017 International Champions Cup China

Stasera arriva quindi l’esordio europeo (e prima da titolare in gara ufficiale) in una partita delicata per il momento dell’anno, e per l’importante posta in palio. Quell’Europa che il Milan non vuole più disertare. Gara ufficiale certo, importante, ma pur sempre estiva.

Ancora buona, dunque, per i tormentoni di questa stagione. Il campionato sarà per attaccanti più in voga, dal pedigree differente, e Cutrone potrebbe ancora finire in prestito da qualche parte.

Questo però a settembre. Oggi, sotto il sole, c’è Cutrone.

GUARDA ANCHE:

UN SINIS(TRO)A SENZA TEMPO

UN TEDESCO DI GERMANIA. SARÀ IL NOSTRO MOURINHO?

ANTONIO E QUELLE PRIME VOLTE CHE CI ILLUSERO

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy