Dove vai se il Pado non ce l’hai?

5 Scudetti, 3 Supercoppe Italiane e 2 Coppe Italia: questo è il palmares di Simone “Pado” Padoin con la maglia della Juventus. Il suo arrivo alla corte degli Agnelli nel gennaio del 2012 avviene piuttosto in sordina, perché la stampa ha tutti gli occhi puntati sugli altri 2 acquisti della Juventus nel mercato d’inverno: Marco Borriello e Martin Caceres.

Ecco, avere meno attenzioni di un tronista e di un pupazzo del crash test non deve far piacere, ma in fondo poco importa: al Pado non interessano i flash delle macchina fotografiche e le attenzioni dei media. A Padoin interessa semplicemente tenere la testa bassa, lavorare, lavorare ancora e farsi trovare pronto quando la sua duttilità in campo risulta utile alla squadra.

Il Pado non è un gregario, il Pado è un professionista.

Padoin arriva alla Juventus e lo scudetto torna a Torino dopo quasi 10 anni. Coincidenze? Io non credo.

I cinesi decidono di investire mille mila milioni di euro nelle società di Inter e Milan appena il Pado ufficializza il suo trasferimento al Cagliari. Coincidenze? Io non credo.

Cosa potrà mai fare quest’anno la Juventus senza il contributo del suo talismano? Basteranno gli acquisti (per ora) di quel cretino di Dani Alves e Miralem Pjanic?

Ma soprattutto, a quanto è dato il Cagliari vincitore dello scudetto?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy