Gabigol, e le pene di un giovane “pacco” della discordia

L’esperienza al Benfica di Gabigol è un vero e proprio disastro. Il rilancio atteso dall’Inter è un miraggio, e ora il brasiliano diventa un “pacco” indesiderato.

Se l’Inter può sorridere pensando alla situazione di Kondogbia, con il Valencia ormai sicuro di riscattarlo per 25 milioni, deve invece decisamente preoccuparsi per le sorti di Gabigol. Anche il brasiliano era partito in estate con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato alla stessa cifra.

Al Benfica doveva trovare un ambiente perfetto per il rilancio, in virtù di minor concorrenza interna e un contesto tecnico più abbordabile, e per dare una svolta al proprio futuro.

Non sarà forse il fenomeno che pensavamo di aver preso dal Santos, avranno pensato alla Pinetina, ma possiamo ancora recuperare buona parte dell’investimento. E invece anche questa ipotesi sembra dissolversi. Gabigol, infatti, ha finora giocato con la maglia del Benfica appena 4 partite, per 148 minuti di cui solo 13 in campionato.

Insomma, proprio com’era stato nel suo anno interista, nemmeno gli danno il tempo di sbagliare. Semplicemente Gabigol… si siede in panca. E ora che si fa?

Secondo il quotidiano O Jogo il Benfica starebbe cercando di rispedirlo a Milano già a gennaio. Per ora i nerazzurri fanno finta di non sentirci, più persuasi da un ulteriore prestito in Brasile, ma l’attaccante rischia ormai di essere diventato un “pacco” indesiderato. Spalletti preferirebbe probabilmente il ritorno di Palacio come rinforzo invernale, e il morale di Gabriel va sempre più giù.

Qui c’è il rischio che nemmeno le attenzioni della fidanzata, sorella di Neymar, possano farlo sentire meglio. E ormai una domanda sorge spontanea: Non è che semplicemente Gabigol gioca come un mega-bidone dell’umido? Al tempo l’ardua sentenza. Per ora sono solo improperi nerazzurri.

GUARDA ANCHE:

11 GIOCATORI CHE CREDEVI (SBAGLIANDO) FOSSERO STATI PAGATI TROPPO

PETAGNA ALLA CARICA CON MICHELLY SANDER

VIVO SEMPRE SENZA I MIEI CAPELLI… I DOLORI DI WAZZA

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy