Gila & Pippo. Venezia è Bomber City

Il loro rapporto da giocatori non fu certo tra i più semplici. I veri Bomber però parlano la stessa lingua, e a Venezia si potrebbe formare una coppia super.

Quando Gilardino approdò a Milanello nell’estate del 2005, Pippo Inzaghi, conoscendolo, non dovette aver gradito molto la faccenda. Gila era reduce da 46 gol in due anni con la maglia del Parma. Arrivava dunque in rossonero per prendersi il centro dell’area, e affiancare quell’attaccante totale che era Andriy Shevchenko.

Non il viatico migliore per un bel rapporto; decisamente no. Con un pugnace Superpippo che, all’inizio di quella prima stagione insieme, cercava caparbiamente di rientrare dai pesanti guai alla caviglia che lo attanagliavano da tempo.

Il primo anno non ci fu vera e propria battaglia. Inzaghi volava in Europa, mentre Gilardino si prendeva il suo spazio in campionato. Il caso scoppiò nell’anno seguente, quando il giovane Bomber sembrava il favorito per guidare l’attacco del Milan nella finale di Champions con il Liverpool ad Atene. La storia, lo sappiamo bene, fu decisamente diversa.

gila2

Pippo in quell’occasione si prese (con una doppietta) la notte della sua vita, quella che per sempre lo immortalerà come icona rossonera. Gilardino, invece, concluse di fatto lì il suo rapporto con il Club. Nel 2007/08 segnò appena 9 reti complessive, e l’anno seguente firmò per la Fiorentina.

Un decennio più tardi i due potrebbero ritrovarsi in ben altro contesto. Ora è Pippo a inseguire Gila, e a volerlo fortemente. Il vecchio Bomber, che oggi è Alberto, è infatti il sogno di mercato del “giovane” allenatore.

Il Venezia d’Inzaghi, neopromosso in B, potrebbe essere proprio la miglior soluzione per Gilardino, ormai convinto dopo i contatti con la Cremonese di ripartire a 35 anni dalla serie cadetta, per mostrare gli ultimi sprazzi del suo grande talento.

gila3

Due vecchi Bomber rivali, ora insieme per tentare l’impresa del doppio salto di categoria. Sì perchè, seppur quasi a fine carriera, un centravanti come Gilardino potrebbe decisamente spostare gli equilibri scendendo di categoria. Quella della strana coppia Pippo-Gila potrebbe essere una delle più belle storie del prossimo anno di calcio italiano.

Ora però l’attaccante deve convincersi. Su, Alberto! Avrete litigato per una maglia da titolare qualche anno fa, ma vi siete anche portati a casa della discreta argenteria. Champions, Mondiale, Mondiale per Club… ora è tempo per una nuova sfida.

GUARDA ANCHE:

MILF TIME: IL RITORNO DI FEDERICA FONTANA

NEYMAR FOLIES (VIDEO)

ZACCARDO CERCA SQUADRA… SU LINKEDIN

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy