“Hazard? Una volta segnò 3 gol da ubriaco”

Vi è mai capitato di fare tardi il sabato sera e presentarvi al campo la mattina seguente con 3 borse da allenamento (una in spalla e due sotto gli occhi) e ancora un tasso di sangue nel vostro alcool (si è scritto giusto) pari al doppio consentito? Facile farlo tra gli amatori. C’è chi, come Eden Hazard, ha vissuto questa esperienza nel massimo campionato francese.

Al temine della stagione 2011/2012 il giocatore belga sarebbe approdato al Chelsea per la cifra di 40 milioni, e per questo fu imbastita una festa di addio la sera prima dell’ultima giornata di campionato. A svelare il retroscena è il suo ex compagno di squadra Rio Mavuba:

Era la notte prima dell’ultima di campionato e alcuni giocatori volevano festeggiare Hazard, che si sapeva sarebbe andato al Chelsea. Avevamo deciso di farci una bevuta, ma alla fine siamo andati avanti per tutta la notte. Eden non ha dormito e il mattino seguente era ancora ubriaco: il pomeriggio ne ha segnati tre al Nancy. Ci siamo guardati e abbiamo pensato che avevamo davanti un grande

Bisogna ammettere che spesso le ultime partite stagionali (la partita in questione terminò 4-1 a favore del Lille) sono sentite quanto l’ultima verifica di matematica quando hai già la media del 6 assicurata.

Se ci pensate però, dagli amatori ai massimi campionati europei, siamo tutti uguali. Siamo tutti un po’ Bomber.

Guarda anche:

Antonio Conte e la birretta con i giornalisti

Franck Kessiè: c’è un nuovo sceriffo in città

Mannequin challenge fantastiche e come svenire

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy