Il ritorno della Brujita

Citi Juan Sebastian Veron e subito scende una lacrima. Una lacrima in ricordo di quel calcio che si giocava a cavallo del millennio, quando il nostro campionato era il più bello del mondo e le società di Parma e Lazio ancora ignoravano il significato di falso in bilancio.

“La Brujita” (la streghetta) aveva abbandonato il calcio giocato nel 2014, dopo aver per l’ultima volta indossato la maglia del suo adorato Estudiantes, società nella quale ricopre tutt’ora il ruolo di presidente.

Ora la sua passione per il pallone si fa sempre più forte, e sembra avere la meglio perfino sui reumatismi.

Sto davvero bene, non è un capriccio – assicura -. Avevo promesso che, nel caso fossimo riusciti a vendere il 65% degli abbonamenti per il nuovo stadio, sarei tornato in campo. La nuova stagione non è poi così lontana e sento una grande responsabilità, voglio dimostrare di essere ancora competitivo ad alti livelli

A parte gli scherzi, siamo onorati che un giocatore che ha incantato un’intera generazione torni a farci sognare. Alla tenera età di 41 anni, Veron indosserà nuovamente gli scarpini, vestirà per la quarta volta nella sua carriera la maglia dell’ Estudiantes e tornerà a danzare sul rettangolo di gioco.

Bentornato Bomber!

 

Guarda anche:

Parlate di me, ma amo il calcio più di voi

Le 5 migliori prestazioni.. alcooliche

Robbie Williams: “Mi sono fatto 4 Spice Girls su 5”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy