James Rodriguez e la peggior simulazione di sempre

Nell’amichevole internazionale dell’altra notte tra Corea del Sud e Colombia, il fantasista del Bayern ha messo in scena la peggior simulazione degli ultimi anni.

Nel calcio iper-tegnologico di oggi è difficile pensare di poterla fare franca con episodi di questo tipo. Anche i campioni più affermati e costantemente sotto i riflettori, sembrano però non volerselo proprio ricordare.

L’ultimo esempio è quello del talentuoso, seppur in crisi, fantasista del Bayern, in prestito dal Real, e della Colombia James Rodriguez. In occasione dell’ultima Amichevole internazionale tra i padroni di casa della Corea del Sud e i Cafeteros, il 10 si è esibito in una delle simulazioni più plateali e clamorose degli ultimi anni.

Dopo aver sollevato un avversario di peso, reo secondo lui (ironia) di aver proprio accentuato gli effetti di un contatto, James è improvvisamente “crollato” senza aver subito nemmeno il minimo tocco. Il coreano aveva semplicemente mosso la mano per allontanare l’avversario che lo tratteneva, producendo un gesto per nulla violento e che, come detto, nemmeno ha sfiorato il colombiano.

Al di là del cattivo gusto e della non sportività del gesto, soprattutto quando il protagonista è un campione, rimane perplessità per la condotta dell’arbitro. Dicevamo in apertura come ancora i calciatori pensino di passarla liscia con comportamenti di questo genere. Bene, nel caso, Rodriguez se l’è cavata con una semplice reprimenda. Allora un po’ si continua a cercarsele…

GUARDA ANCHE:

RISSA VIERI-LINEKER: LA COLPA È DI BENZEMA! 

I DIVIETI PIÙ STRANI CHE GLI ALLENATORI HANNO FATTO AI CALCIATORI

IMMOBILE PER CHIAMARSI BOMBER: “LE LEZIONI DI TENNIS, IL FANTACALCIO E LA BRISCOLA IN NAZIONALE”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy