La cricca di Alvaro

Sono giovani, spagnoli, talentuosi e “infigati”. Per ora la BBC regge il colpo, Il futuro però è tutto loro: Alvaro Morata, Marco Asensio e Lucas Vazquez.

Mentre al Camp Nou il Barcellona distruggeva il Siviglia con una devastante prova di forza del suo magico tridente, Il Real si preparava a scendere in campo con il Leganés senza la BBC. Una partita da vincere a tutti i costi, perché in quel momento i catalani superavano virtualmente i Blancos in classifica, pur al netto di due partite giocate in più.

Ci fossero stati i colpi di Cristiano, i muscoli di Bale e il killer instinct di Benzema, nessuno avrebbe certamente temuto la breve e apparentemente semplice trasferta di Leganés, piccolo sobborgo di Madrid. Sì, ma di questi campioni non ce n’è nemmeno uno, e queste partite, sulla carta già scritte, possono bloccare le gambe e la testa di chi non ha la scorza e l’esperienza sufficienti.

Il Real però ha un tridente di ragazzi spagnoli, che già si candida a scalzare i mostri sacri internazionali e compiere una nuova ispanizzazione del Madrid. Potremmo soprannominarli “la cricca di Alvaro”, perché vedono in Morata la punta di diamante e l’implacabile terminale del loro gioco. Poi c’è Lucas Vazquez, dinamica ala destra classe ’91, cresciuto nel vivaio di Valdebebas e freddo rigorista nella finale di San Siro. Il più giovane è Marco Asensio, jolly della trequarti del ’96 capace di accelerazioni e dribbling impressionanti. Ah, anche il tiro non è male… (all’inizio del video capirete il perché).

I guai fisici di Bale, la testa matta di Benzema e l’appagamento di Cristiano potrebbero presto avvicinarli alla titolarità, anche se l’esterofilia del Club li pone sempre in discussione. Per il momento i tre corrono, segnano e danno spettacolo. E la partita di ieri ha detto che possono farlo anche da soli, senza l’aiuto dei Big dell’attacco. In più, ne frattempo, si divertono a sollevare trofei con la corazzata di Zidane.

AS Bari v US Salernitana - Lega Serie B

Inoltre, come tutti i veri Bomber, non esprimono il proprio talento solo in campo. C’è un altro tridente che fa impazzire tutti gli aficionados del calcio spagnolo, ed è quello delle novias: Alice Campello, Macarena (sì, è anche un nome) Rodriguez e Marina Muntaner.

La loro “figaggine” è perfino superiore al talento dei rispettivi compagni (anche qui le immagini del video parlano chiaro). Occhio alla “cricca” ragazzi! Questi vogliono prendersi il Real, la Roja e l’Europa.

GUARDA ANCHE:

FORZA CICCIO BRIENZA! TORNA PRESTO A FAR MAGIE

FIGA TIME: KIMBERLEY MENS, IL REGALO DI KHEDIRA

LA TOP 11 DEL PALERMO TARGATO ZAMPARINI

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy