La Donnarumma è mobile. E se giocasse il 2000?

Dietro a Donnarumma, ancora indeciso, c’è un talento ancor più giovane e decisamente dotato. Che sia Alessandro Plizzari il futuro del Milan?

Pensando all’età, al talento del protagonista e alla fama del suo procuratore, il “caso” Donnarumma potrebbe essere il più discusso dell’estate. Da una parte c’è l’ipotesi di rinnovo, dall’altra quella di una clamorosa partenza. E sul destino di Gigio pesano forti le esigenze e le scelte di chi sta sopra di lui.

Se però progressivamente il popolo rossonero ha pensato di poter fare a meno del suo giovanissimo campione, è anche perché alle sue spalle già si sta mostrando un altro predestinato. Parliamo di Alessandro Plizzari, portiere classe 2000, prima dell’arrivo di Storari già terzo in prima squadra.

E proprio in questi caldi giorni di trattative per il rinnovo di Donnarumma, quasi a farlo apposta, Plizzari ha avanzato la sua personalissima candidatura. Nella finale per il terzo posto della fortunatissima campagna al Mondiale Sub 20 dell’Italia, il giovanissimo portiere si è reso protagonista parando due rigori all’Uruguay e consegnando alla Nazionale lo storico terzo posto nella rassegna.

Insomma, per ciò che riguarda il capitolo “estremi difensori” il Milan si trova più o meno nella condizione, di cui già abbiamo parlato, dell’Udinese (leggi qui). In casa, due alfieri coi guantoni che, nonostante si siano appena affacciati nel calcio dei grandi, già fanno parlare e suscitano l’interesse di tanti Club.

plizzari1

Plizzari già era apprezzatissimo a Milanello, tanto da spingere la società a non farlo partire in prestito, quasi a presagio di un possibile imminente impiego. A settembre, già agli ordini di Montella, aveva debuttato in Amichevole contro il Bournemouth, esibendosi in una parata spettacolare e difficilissima (nel video sopra).

Insomma, in questo momento i nuovi dirigenti rossoneri sono più che seccati dall’atteggiamento poco chiaro di Donnarumma, e soprattutto dalle pretese di Don Mino. Probabilmente ricordano anche come lo stesso Gigio, due anni fa, si prese il proscenio in un’amichevole estiva con il Real Madrid. Una scintilla, prima della grande occasione. Anche per questo forse meditano un bis.

E tanti tifosi delusi dal tira e molla di un così giovane calciatore partito dalle giovanili, già invocano sui social la nuova scommessa. Plizzari, di un anno più giovane, è perfino entrato nel vivaio esattamente alla stessa età di Gigio. Questo parallelo ovviamente non dice nulla sul futuro dei due, né permette un paragone tecnico.

Il ginepraio in cui s’è infilato Donnarumma però, rifiutando una proposta di rinnovo decisamente ricca, è piuttosto fitto. Le prossime ore diranno se una bandiera appena issata dovrà già essere ammainata, mentre le prossime settimane se un altro baby-talento potrà vivere il suo grande sogno.

Soldi, tensioni, ripicche e talento, sogni, passione. Il calcio adesso è tutto questo, prendere o lasciare.

GUARDA ANCHE:

TONI DI SPADE. IL MIGLIOR CENTROCAMPISTA AL MONDO

LA PAZZA VITA DI FAUSTINO ASPRILLA

ANDRÉ SILVA, IL PUPILLO DI CRISTIANO

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy