Luca Toni, il Bomber totale

Luca Toni è probabilmente il Bomber totale. Nella sua carriera è arrivato ovunque. Sempre col sorriso e il savoir faire di chi arriva dalla provincia e conquista il mondo.

A 39 anni sta per dire basta uno dei più rappresentativi Bomber degli anni duemila. Luca Toni è la vera e propria incarnazione del Bomber di successo. Alto, altissimo, dinoccolato ma con una straordinaria capacità di fare gol che lo ha accompagnato per tutto l’arco di una bellissima carriera.

Ha fatto davvero tutto Luca Toni. Partito dalla C1 nella sua Modena, non si è più guardato indietro. Il cammino, però, non è stato sempre scontato. Tutto quello che ha avuto se lo è conquistato un passo alla volta. Una volta fatta la propria conoscenza a 24 anni con la Serie A, a Vicenza e Brescia con ottimo rendimento, ha voluto tentare la sfida di Palermo tornando nella serie cadetta.

Quello che, all’apparenza, sembrava un passo indietro si è rivelato la mossa decisiva. A Palermo svolta segnando 30 gol in una stagione. Non è più un ariete bravo soprattutto a giocare di sponda con i compagni. Ora Luca Toni è una macchina inarrestabile da gol. Si allunga come una piovra su ogni pallone vagante e lo trasforma in oro da qualsiasi posizione e servendosi di qualsiasi parte del corpo. Di Testa, di sinistro, di destro, al volo, in acrobazia, da pochi passi.

Luca Toni ha trovato il segreto di ogni Bomber, emulando il collega Pippo Inzaghi. Sa come attrarre il pallone e, soprattutto, cosa farne quando lo riceve. Tra il 2005 e il 2008, con le maglie di Fiorentina, Bayern e Nazionale è probabilmente il più letale attaccante d’Europa. Nel 2006 supera in maglia viola i 30 gol in Serie A vincendo la Scarpa d’oro e presentandosi da protagonista per la spedizione iridata che lo consacrerà Campione del mondo.

Si farà poi apprezzare in piazze calde e storiche come Roma, Genova e Torino. Gli anni di Verona ci daranno però l’ulteriore testimonianza dello spessore tecnico e umano di questo grande Bomber. A 36 anni suonati mette in fia, con il Verona, due stagioni da 20 e 22 gol in Serie A, laureandosi capocannoniere nella passata stagione.

Il personaggio che vive fuori dal campo, poi, lo conosciamo tutti. Serio e scanzonato al medesimo tempo, incarna il prototipo più positivo del Bomber. “Luca sei per noi, Numero Uno!”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy