Manolo non aver paura

In questi giorni non si parla d’altro: giocare in Nazionale porta una sfiga che la metà basta. Montolivo, Pjaca e Milik sono solo alcuni dei giocatori che hanno subito un infortunio durante queste ultime partite di qualificazione a Russia 2018.

In casa Napoli ovviamente, non si fa che parlare del potenziale sostituto del polacco. E al riguardo,  gli esperti del settore si stanno letteralmente sbizzarrendo: Osvaldo, Adebayor, Klose, Pavoletti, Kalinic, Zapata. Manca solo il pupazzo Uan.

Il pensiero di tutti però, va a Manolo Gabbiadini. Abbiamo scherzato (come il 90% del web) sul presunto spumante stappato a casa del numero 23 del Napoli alla notizia dell’incidente del compagno di squadra. Ma in realtà il momento è tremendamente serio.

Tutti sanno che Manolo ha la stessa espressività della Gioconda. Ma l’occasione che gli si prostra davanti, forse vale di più del dipinto di Leonardo. L’attaccante bergamasco non è esattamente il classico centravanti che i tifosi napoletani si erano a abituati a tifare: prima Cavani, poi Higuain e da pochissimo Milik.

Gabbiadini è come quella ragazza carina, non figa, alla quale però sarebbero sufficienti un paio di ritocchi per fare concorrenza ad una modella.

“Un giorno all’improvviso”, Manolo si trova a guidare il Napoli. Ci vorrà un mix perfetto affinché ciò avvenga nel modo in cui tutto il popolo partenopeo si auspica: le doti di Sarri nel costruire un gioco adatto al ragazzo, la pazienza ed il supporto dei tifosi, ma soprattutto il carattere dello stesso Manolo.

Solo Gabbiadini può aiutare Gabbiadini a prendersi Napoli.

Forza Bomber.

 

Leggi anche:

Calciatori di un’altra categoria… anzi, senza categoria

“Se l’ha vinta lui…”: 10 insospettabili vincitori della Champions League

Il sogno di Manuel.. altro che Alex Hunter

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy