Medel alla polizia: “Ciao zio sono Gary”. E scattano i controlli.

“La polizia s’incazza” è una pellicola citata nel famoso film “Il secondo tragico Fantozzi”, nella scena in cui l’intera ditta decide di ribellarsi e sottoporre il dirigente Guidobaldo Maria Riccardelli alla visione continua di questa fantomatica opera. E’ un peccato che questo lungometraggio non esista, perchè Gary Medel avrebbe potuto interpretare il ruolo di protagonista.

Dagli amici di FcInter1908 apprendiamo l’ennesimo colpo di testa del giocatore cileno. Il centrocampista dell’Inter è stato fermato in patria ad un posto di blocco della polizia e, mettendo in pratica gli insegnamenti del galateo e del rispetto per le autorità, avrebbe salutato gli agenti con un eloquente: “Ciao zio sono Gary”.

CIAO ZIO SONO GARY.

Se la polizia avesse avuto qualche minima esitazione sul fatto di perquisire o meno il mezzo, quel genio del male di Medel ha raccolto i loro dubbi e li ha gettati fuori dal finestrino.

Sono scattati immediatamente i controlli, e dalla perquisizione dei bagagli del giocatore non è stato trovato nulla di illegale, se non un’enorme dose di ignoranza.

 

Fonte: FcInter1908

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy