“Nel calcio di oggi solo fighette”

Oggi Oliver Kahn, ritiratosi nel 2008, non si riconosce più nel calcio moderno secondo lui dominato dalla presenza di “fighette”. A parte due eccezioni…

Che Oliver Kahn fosse un tipo burbero lo sapevamo e lo avevamo già scritto (leggi qui). In carriera, in più di un’occasione, ha dimostrato di essere un professionista con le palle. Leader scomodo che non le manda a dire, a tratti irascibile.

Oggi Oliver Kahn, ritiratosi nel 2008, non si riconosce più nel calcio moderno secondo lui dominato dalla presenza di quelli che lui, senza troppi giri di parole, definisce “fighette”: “Il calcio di oggi mi sembra un balletto. I calciatori appena li tocchi cominciano a piangere. Si lamentano in continuazione della loro vita dura…quando fanno tre partite consecutive…E quando vengono intervistati sono i migliori attori del mondo.”

L’ex Bayern nell’intervista alla ZDF poi prende di mira qualcuno in particolar modo: “Ronaldo? Ultimamente ho visto più volte i suoi addominali che il seno di mia moglie”. Per i bomber curiosi, la bellissima Svenja.

Però l’ex portiere salva un paio di calciatori, lontani secondo lui dalla definizione di fighetta: “Mi piacciono tipi come Thomas Muller e Zlatan Ibrahimovic. Gente tosta che spesso fa quasi a pugni in campo.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy